Utente 712XXX
Gentili dottori,
sono stato circonciso circa 8 anni fa per esigenza medica, ho 19 anni. Non bevo, non fumo, non faccio uso di farmaci. Non ho nessun problema a livello cardiaco o comunque fisico. Mi ritrovo adesso ad avere i miei primi rapporti sessuali con la mia partner e nonostante i rapporti si dilunghino anche fino a 2-3 ore non riesco a raggiungere l'orgasmo. Questo credo quasi per certo sia causato dal preservativo in quanto attraverso la masturbazione ci metto si molto tempo ma comunque dopo minimo mezz'ora riesco a raggiungerlo.
Questo problema si è rivelato molto serio perchè d'apprima la mia partner credeva di non riuscire ad eccitarmi nonostante le mie rassicurazioni e adesso ci ritroviamo a non sapere come fare. Lei in ogni caso l'orgasmo lo raggiunge, difatti il problema è esclusivamente il mio.
Esiste un rimedio? Devo provare a fare sesso senza preservativo per capire se il problema è quello nonostante in parte credo di averlo capito? Quale metodo contraccettivo, oltre la pillola, possiamo utilizzare, che non sia invasivo?
Grazie anticipate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile lettore,

con o senza preservativo rimane sempre il fatto che ci sono delle difficoltà che andrebbero chiarite.

Andrebbe fatta una visita andrologica con un profilo ormonale (testosterone, LH, FSH PRL) per cominciare.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Ritengo che sia corretto che la sua partner si rivolga al suo ginecologo per avere le necessarie informazioni sulla contraccezione. Per il suo problema, come consigliato dal collega Maio, è opportuna una visita andrologica, che non fa mai male all'inizio dell'attività sessuale! Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 712XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio per le cristalline risposte,
volevo però ricordare che ho difficoltà a raggiungere l'orgasmo SOLO con il preservativo e non attraverso la masturbazione. Suppongo che il fatto di raggiungere tardi l'eiaculazione sia derivato esclusivamente dal fatto che io sia circonciso (è una circoncisione totale, con assenza completa del prepuzio).
E' successo che comunque, durante un rapporto, sono riuscito a raggiungerlo ma con un certo tipo di movimento e posizione e con uno sforzo considerevole a livello fisico da parte mia.

Dr. Longhi, può delucidarmi riguardo la sua ultima affermazione? Perchè all'inizio dell'attività sessuale è opportuna una visita andrologica?
[#4] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Avere difficoltà con il preservativo potrebbe essere "normale" Lei riferisce comunque di avere difficoltà a raggiungere l'orgasmo anche con la masturbazione e che questo le richiede almeno mezz'ora.

Pur non volendo e non potendo fare affermazioni nette sembrerebbe che qualche problema possa essere presente comunque.

Ci tenga informati se lo ritiene.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Per rispondere alle sue domande, chiarire le sue perplessità e verificare l'integrità anatomica e funzionale del suo apparato genitale. Infine difondere la cultura andrologica nei giovani è una mission dell'andrologia. Segua il consiglio del dott. Maio.