Utente 259XXX
Gentili Medici, sono un ragazzo di 27. Vi scrivo perchè da un paio di mesi ho dei fastidi che non riesco ad inquadrare. E' iniziato con un dolore leggero, ma fastidioso in fossa iliaca destra, mi sentivo tirare a seconda della posizione. Pensavo si trattase di appendice e dopo qualche giorno sono andato da un gastroenterologo che mi ha detto si trattasse probabilmente di colon irritabile (VES e PCR negativi). Una sera sono andato di corsa al PS perchè il dolore in fossa iliaca era forte, la temperatura era salita a 37.5 e la manovra dello psoas era inequivocabilmente positiva (Sono uno studente di medicina al V anno); credevo si trattasse di appendicite acuta. Visita ed esami (nuovamente VES e PCR e formula) tutto negativo, il medico del PS si orienta anche lui per un probabile colon irritabile. Torno dal gastroenterologo che mi fare 3 parassitologici consecutivi, ricerca di sangue occulto e mi chiede se in passato avessi fatto il test per la celiachia: tutto negativo, anche antitransglutaminasi e antigliadina fatti un paio d'anni fa. Per una settimana obispax e va poco poco meglio. Da un mesetto va anche peggio di prima, ho pensato ad un'ernia inguinale (praticavo molto sport fino a poco tempo fa) e un chirurgo visitandomi mi ha detto che in effetti c'è una punta d'ernia a dx, ma anche a sx. Per le mie (limitate) conoscenze ritengo ci siano più cose sovrapposte: il dolore/ fastidio spesso è in fossa iliaca dx, ma più giù e più a dx della localizzazione tipica dell'interessamente appendicolare. Mi sento "tirare" tutto il fianco dx, fino alle coste in base alla posizione che assumo e ho molto fastidio mentre guido. A volte il dolore è dietro, in basso, altre volte è al testicolo dx. E' poco chiaro, è strano ma è come se tutta la parte dx fosse interessata, dall'ipocondrio destro fino in fossa iliaca, a volte si irradia alla coscia, e addirittura a volte il dolore è al testicolo dx, anche se è successo solo tre volte ed è durato poco. Ho fatto anche una visita urologica (ho un varicocele sx di secondo grado da tanti anni), ma a dx non c'è niente, neppure a livello renale. Di tanto in tanto ho dolore alla pressione anche a sx, come da colite, ma questo mi capita da sempre. Che ne pensate? E' possibile ci sia si una punta d'ernia, ma anche un colon irritabile? Cosa mi consigliate di fare? Considerate che il problema c'è ormai da un paio di mesi, è costante ed è diventato insopportabile.
Ringraziandovi anticipatamente porgo
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La punta d'ernia non ha responsabilità sui sintomi mentre é più probabile si tratti di un intestino irritabile, considerando la negatività degli accertamenti.

Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille della celere risposta dottore. Le irradiazioni "strane", mi permetta l'aggettivo poco ortodosso, del dolore, alla zona lombare, addirittura al testicolo, sono compatibili con un colon irritabile? Anche il fatto che il dolore si modifichi in base alla posizione?
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Un disturbo che si modifica con la posizione potrebbe essere di natura osteo-muscolare, ma l'irradiazione del dolore potrebbe anche essere di origine renale.

Saluti