Utente 318XXX
Gentilissimi Dottori è da più di un anno che convivo con una prostatite batterica cronica.
dalla penultima spermiocoltura :
1.000.000 UFC Klebsiella.

Dopo antibiotici mirati, fermenti lattici e normix (che non ho preso perche sono gia stitico)
ho rifatto la spwermiocoltura:
1.000.000 UFC E.coli.

Sono ormai confuso, a me pare che gli antibiotici non fanno altro che selezionare i batteri resistenti...
Tutto questo può essere associato alla produzione di poco volume di sperma (non concentrazione) e con un MANCATO GETTO all'eiaculazione?

COnsigli per entrambe le domande?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, purtroppo la cura delle prostatiti croniche è spesso deludente . Generalmente il trattamento antibiotico mirato deve essere protratto almeno tre settimane per sperare in una eradicazione del germe. La diminuzione del getto eiaculatorio è una conseguenza della flogosi prostatica e raramente ritorna normale anche dopo la normalizzazione della spermiocoltura . Ovviamente ciò che dico sono considerazione generali e ,non avendo la possibilità di un riscontro diretto, non mi è possibile dare dei suggerimenti terapeutici . Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore, ma a cosa comporta il mancato getto? quali sono le conseguenze di una mancata guarigione?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a che considerazioni finali e prognostiche è arrivato con il suo andrologo od urologo?

Da questa postazione è difficile, oltre alle indicazioni già ricevute dal collega De Siati, senza avere visto nulla, darle delle risposte corrette e sensate.

Comunque, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dell'interesse Dottore Beretta, l'urologo mi ha detto che si tratta di prostatite cronica, che sono abbastanza infiammato infatti ho dolore appena mi tocco i testicoli.
La mia domanda è: in linea generale un mancato getto eiaculatorio a cosa comporta?
comunque non ha trovato calcificazioni alla prostata
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

"un mancato getto eiaculatorio" non è che un sintomo che si risolve quando la patologia che lo scatena viene curata e risolta.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Professore mi perdoni l'ignoranza ma non ho capito bene la sua risposta; questo sintomo si risolve quando la patologia viene risolta?
sempre grazie
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto: capita la causa, trattata questa in modo mirato poi il problema sessuale si risolve.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dottor Beretta mi rincuorano le sue parole, anche se differenti dal pensiero del suo collega De Siati.
Grazie per i consigli e complimenti per questo utilissimo servizio che date a chi ne ha bisogno.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la ringrazio per le sue considerazioni sul mio operato nel sito ma devo precisare che il pensiero del collega De Siati non è molto lontano dal mio se non per un certo realismo e "pessimismo" clinico che spesso non ci permette di arrivare ad una precisa diagnosi di partenza.

Ancora cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013

Le parole del Dottor De Siati : La diminuzione del getto eiaculatorio è una conseguenza della flogosi prostatica e raramente ritorna normale anche dopo la normalizzazione della spermiocoltura.

Le sue parole: "un mancato getto eiaculatorio" non è che un sintomo che si risolve quando la patologia che lo scatena viene curata e risolta.

La diversità di pensiero è netta, la si legge..
Ovviamente ho riportato le parole perchè ci tengo sempre a precisare, non per fare polemica ..ci mancherebbe..anzi grazie ancora ai medici di "medicitalia".
Saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non nego i differenti punti di vista tra me ed il collega De Siati e qui ritorno a quanto già le ho detto e cioè a quel realismo e "pessimismo" clinico che spesso non ci permette di arrivare ad una precisa diagnosi di partenza.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Da studente di biologia le voglio fare una domanda: ma la diagnosi strumentale di una patologia come la prostatite non dovrebbe essere oggettiva? cosa intende per realismo o pessimismo.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in medicina, ma anche in biologia, purtroppo anche lei imparerà, con il tempo, che la "dimensione oggettiva" ha molte e complesse variabili che sempre possono condizionare, in maniera più o meno decisiva, il risultato finale della valutazione che noi si fa di un problema.

Cordiali saluti.
[#14] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dottore.
Le auguro una buona serata.
[#15] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Non era mia intenzione sollevare un caso o una disputa, raramente non significa sempre e poi bisogna valutare se la prostatite è cronica e quindi lascia spesso degli esiti funzionali o meno . Quindi non credo di essere in opposizione con quanto detto dallo stimato collega.
[#16] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
No Dottore nessuna disputa si figuri, però come ha giustamente affermato il Dottore Beretta non si può negare che le vostre idee sono distanti, ma si figuri nessun problema ..
[#17] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
guardi si tratta di una distanza relativa, e io mi auguro di cuore che i suoi problemi possano trovare una rapida soluzione. Le prostatiti sono spesso una sfida per l'urologo e non sempre danno le soddisfazioni terapeutiche sperate ,ma questo non toglie il nostro costante impegno e sforzo per raggiungere il massimo risultato per i nostri pazienti.
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Confermo in pieno le precise osservazioni del collega De Siati!
[#19] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie
[#20] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
salve dall'ultima visita dall'urologo fatta una settimana fa ha visto la spermiocoltura (1.000.000 UFC E.coli), mi ha rifatto un ecografia alla prostata (non transrettale) e mi ha detto che c'è una piccola calcificazione alla prostata (????)

mi ha prescritto:
levoxacina 500mg 1 compressa dopo cena x 10 gg; da ripetere dopo un mese.

normix 1 compressa ogni 12 ore x 7 gg; da ripetere dopo un mese

Probin bustine 1 bustina la mattina x 10 gg; da ripetere dopo un mese

Come vi sembra questa cura?


Mi preoccupa la piccola calcificazione alla prostata, e questo può essere collegato al mancato getto eiaculatorio?

Ps inoltre sto prendendo (di mia volontà) 2 capsule al giorno di prosterbe. (noto miglioramenti anche nell'erezione)
[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni terapeutiche ricevute!

La "piccola calcificazione alla prostata" è solo l'esito di un vecchio problema infiammatorio ora risolto.

Cordiali saluti.
[#22] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
grazie.
ma con 2 normix al gg non c'è il rischio di indurre stitichezza?? visto che io non sono già regolare
[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, alcuni effetti collaterali comuni e complessi a livello intestinale del farmaco da lei indicato sono: costipazione, dolore addominale, distensione addominale, diarrea, flatulenza, nausea, tenesmo rettale, urgenza di evacuazione, vomito.

Cordiali saluti.
[#24] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Salve gentili medici, volevo chiedervi un parere: fra qualche settimana dovrò ripetere lo spermiogramma e la spermiocoltura, siccome da un po di tempo sto assumendo "Prostil forte" e le "bacche di goji", mi consigliate di sospendere l'assunzione qualche settimana prima dell'analisi? oppure questi integratori non influenzano comunque le due analisi??

Ps: un parere sull'integratore citato prima per la funzionalità della prostata?
grazie
[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questi prodotti non dovrebbero condizionare in negativo l`analisi del liquido seminale.

Un cordiale saluto.
[#26] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Salve scusate se torno a disturbarvi.
Ho ritirato le analisi:
Presenza di flora batterica Cocchi Gram positivi.

Q,tà liq seminale 1.5 ml
NEMASPERMI 24.9 ML
MOBILITA
DOPO 2 H 38 %
DOPO 3 H 24
DOPO 6 H 11
DOPO 9 H 3

MORFOLOGIA
FORME NORMALI 43 %
FORME IMMATURE 28
FORME TERATOLOGICHE 29

LEUCOCITI assenti.

COnclusioni
OLIGOSPERMIA.


Spermiogramma disastroso?

GRAZIE IN ANTICIPO
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

spermiogramma incomprensibile e forse fatto in laboratorio non dedicato ed aggiornato alle ultime indicazioni date dall'OMS nel 2010.

Risenta ora il suo andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#28] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie.
invece per quanto riguarda l'infezione?
L'oligospermia puo essere conseguenza dell'infezione?
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tanto per capirci si parla di oligospermia quando il numero di spermatozoi è sotto i 14-15 milioni per ml; da quello che si può capire, dalle informazioni da lei inviateci, lei ha quasi 25 milioni di spermatozoi per ml.

Ancora cordiali saluti.
[#30] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
D'accordo.
Grazie
[#31] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Ieri visita dall'urologo, che mi ha prescritto:
antibiotico
fermenti lattici
seminox.

Dall'ecografia ha notato un lieve varicocele al testicolo.
Lo spermio così "scarso" può anche essere dovuto al varicocele?
Il seminox (antiossidanti e maca) aiuta realmente a migliorare la qualitò del liquido seminale?
Ma come è possibile che questo medico non mi ha mai fatto analizzare il liquido prostatico???
[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua ora le indicazioni ricevute anche se, da quello che lei riporta, da questa postazione, non sono tutte completamente comprensibili.

Sulle questioni specifiche e particolari, da lei sollevate (varicocele, terapia con prodotti estrattivi o fitoterapie e necessità di esaminare il suo liquido prostatico?), è bene chiarirle, sempre il diretta, con il suo specialista di riferimento che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto