Utente 325XXX
Salve,
chiedo un consulto per mia nonna di 87 anni. È sempre stata in ottima salute e ogni giorno scende di casa per andare a fare la spesa ed altre piccole cose. Da diverso tempo ha iniziato a mangiare sempre meno. Ci siamo decisi a fare delle analisi e sono emerse le transaminaso alte (il doppionrispetto ai valori massimo). Contestualmente ha iniziato ad avvertire un fastidio leggero ma costante al lato del fegato. Nelle ultime settimane si è accentuata una forte inappetenza che la porta a non mangiare praticamente nulla e soprattutto a non desiderare nulla. Lei impazziva anche per i dolci ora non vuole sentirli nominare. Sono molto preoccupato. Negli ultimi giorni non riesce ad uscire di casa. Il medico le ha consigliato di mangiare poco e spesso e le ha dato delle bustine di carnitina da prendere. Non sono assolutamente soddisfatto delle sue indicazioni. Chiedo a voi un aiuto. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, oltre agli esami del sangue, comincerei ad eseguire un'ecografia addominale ed eventualmente degli esami radiologici più specifici dell'addome se necessari, il tutto sarebbe meglio con l'accordo del suo curante.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Salve.

Ieri abbiamo effettuato un ecografia all'addome. È emerso un calcolo di circa 9mm. Il dottore che ha eseguito l'esame parla di calcolo biliare. Mia nonna è praticamente gialla da una settimana ed oggi è il 5°giorno di lavaggi epargriseovit.
Cosa ci consiglia di fare per risolvere il problema?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, dovrà sottoporsi ad esami ematici specifici per biliostasi e se dovesse esserci ittero sarà utile una colangiorisonanza ed eventualmente una tc addome per una migliore definizione diagnostica, il tutto ovviamente sotto la regia del suo curante.
Saluti