Utente 713XXX
Buongiorno
a mia moglie è stata riscontrata tramite tampone vaginale la presenza di clamidia trachomatis. Premetto che non ho mai avuto bruciori durante la minzione o nessuna perdita di sostanze "strane". Da allora entrambi stiamo seguendo una cura antibiotica a base di bassado e abbiamo rapporti protetti.
Che esami devo svolgere dopo la cura antiobiotica per verificare se ho anche io questa infezione?
E' sufficiente una spermicoltura con ricerca di Clamidia o devo eseguire un tampone uretrale o qualche esame sulle urine? Faccio questa domanda perchè ho letto che la spermicoltura non è molto affidabile. Inoltre bisonga lasciar passare molto tempo dopo la cura prima di effettuare gli esami?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore deve eseguire un tampone uretrale i quanto più sensibile.
Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
[#2] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille
nell'esame deve essere richiesto esplicitamente "Tampone Uretrale per ricerca Clamidia" o va bene un generico "Tampone Uretrale"?
Che prassi bisogna seguire per l'esame: non urinare prima dell'esame per n ore oppure urinare o seguire qualche altra precauzione?
Grazie