Utente 309XXX
Gentili dottori,
È da 4 giorni che vivo nell'angoscia piu totale,ho palpitazioni quasi tutto il giorno. Ho letto infatti di una ragazza che scriveva che il suo ragazzo è morto di "morte improvvisa". Ragazzo sportivo,apparentemente nella salute piu totale che è mancato durante un giro in bici.Al che mi sono documentata e ho letto che accade alle persone che apparentemente non hanno alcun problema ma che,nell'80% dei casi,è dovuta a problemi cardiaci non curati.
Da 4 giorni ho il terrore che capiti a me o al mio ragazzo. Io ho 20 anni,mangio molto sano,5 ore di attività a settimana,prendo la pillola ma fumo davvero poco e bevo sporadicamente; il mio ragazzo è in salute e sportivo. Ho effettuato un controllo dal mio medico(con lo steroscopio,il conto dei battiti e calcolo della pressione,per intenderci)il quale mi ha detto che il mio cuore sta benissimo ma non ho mai effettuato un elettrocardiogramma(il mio ragazzo si ed è tutto ok).
Vi prego tranquillizzatemi,il fatto che si possa morire da un momento all'altro mi sta angosciando totalmente. Ho letto che puo accadere a chiunque ed è difficile che si sopravviva...
Grazie mille
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
E' vero che esiste la morte improvvisa giovanile, ma in molti casi è associata a una predisposizione genetica (e allora ci possono essere altri casi in famiglia), e spesso è preceduta anche da altri sintomi (aritmie, episodi di vertigine o vere e proprie sincopi). Inoltre, alcune morti improvvise di atleti (soprattutto ciclisti) sono da imputare all'assunzione di sostanze dopanti.
Comunque, un elettrocardiogramma è un esame che costa poco e permette di escludere anomalie come il QT lungo congenito o altri fattori predisponenti alle aritmie.