Utente 153XXX
Ho 46 anni e da circa una decina ho valori di colesterolo elevati, intorno a 240 - 270. Il mio medico mi ha intimato di assumere il farmaco Vytorin per almeno due mesi e di fare le analisi del sangue subito dopo.
Il risultato è stato eccellente: colesterolo totale 157, HDL 62, LDL 83.
Ho letto diversi articoli in cui si polemizza sull'efficacia dei farmaci anti colesterolo e in particolare del Vytorin. In alcuni casi viene addirittura lasciato intendere che il farmaco in questione possa essere pericoloso proprio dal punto di vista cardiovascolare. Cosa ne pensate? Qual è la vostra posizione al riguardo? Un'ultima domanda: il farmaco può essere interrotto, deve essere preso a cicli o per tutta la vita con continuità?
Grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
L' ezetimibe è un ottimo farmaco, ma mi stupisce che il suo medico lo abbia dato in prima battuta. Di solito si comincia con una statina (adesso che è scaduto il brevetto sono farmaci molto economici) e si aggiunge l'ezetimibe solo in caso di controllo insufficiente.
Non so a queli articoli si riferisca; a ne non risulta assolutamente che ci sia un rischio dardiovascolare.