Utente 713XXX
gentile dottore mi scuso se La disturbo per ciò che mi è successo l'altro ieri.
Ho avuto un rapporto di sola masturbazione con una professionista del sesso .
purtroppo sono stato assalito dai seguenti dubbi e cortesemente volevo un suo autorevole parere , ringraziandola di cuore.
Poichè prima di me c'era un altro cliente è possibile che le mani sporche dello sperma del precedente cliente a contatto con la mia mucosa abbiano potuto rappresentare un rischio ?. erano passati pochi minuti.
Durante la masturbazione la ragazza si masturbava contemporaneamente con l'altra mano . Ad un certo punto ha cambiato mano e ha continuato a masturbarmi con la mano con cui precedentemente si masturbava . Il contatto con le sue secrzioni vaginali con il mio glande in questo caso è rischioso ?
dottore le chiedo scusa, spero voglia darmi una risposta e consigliarmi sulla necessità di fare il test
grazie infinite
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente, il contatto diretto con la secrezione vaginale espone a rischio HIV.
[#2] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
dottore mi perdoni se torno a disturbarla , nel caso da me descritto si tratta di contatto diretto con necessità di test o indiretto per cui non è indicato il test? mi scusi sono confuso e non comprendo tale distinzione e non so se ho rischiato oppure no mi potrebbe chiarire? mi scuso ancora le preciso ringraziandoLA che il mio lande è venuto a contatto con le secrezioni vaginali durante la masturbazione tramite le mani della ragazza .grazie ancora scusi ancora l'insistenza e l'ignoranza
[#3] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
gentile dott. Masala ,aspettavo con ansia la SUA risposta.
Sono abbastanza in ansia E mi faceva PIACERE ricevere le chiarificazione di un professionista che ammiro per la generosità del Suo lavoro e della cui professionalità non ho dubbi.
VOLEVO un consiglio sul mio cASO se RITIENE NECESSARIO CHE IO FACCIA IL TEST IN QUANTO DALLA SUA PRECEDENTE RISPOSTA NON HO COMPRESO(MIO LIMITE) SE IL MIO SI DEBBA CONSIDERARE UN CONTATTO DIRETTO O INDIRETTO .LA RINGRAZIO INFINITAMENTE E MI SCUSO
[#4] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente mi scuso se sono stato poco chiaro. I contatti diretti con liquidi contaminanti sono a rischio HIV. I contatti indiretti no. Se la partner ha toccato il suo glande con le mani(in assenza di ferite sanguinanti) il contatto è indiretto e non è a rischio HIV. La masturbazione non è quindi a rischio.
[#5] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
dottore grazie infinite . Il contatto è stato : secrezioni partner mani partner mio glande . LEI è stato gentilissimo a rispondermi , mi spiace averLa fatta ripetere ma davvero per i non adetti ai lavori è complicato capire cose che tral'altro coinvolgono anche stati emotivi. con ammirazione LE auguro bun lavoro
[#6] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
dottore chiedo perdono ,sto attraversando un periodo di molto stress e ansia che mi portano a rifuggiarmi in siti specialistici che possano rassicurarmi.
TRA LE SUE RISPOSTE NE HO TROVATA UNA CHE MI HA RIBUTTATO NELL ANSIA E NELLA PAURA QUELLA DELL' UTENTE 48271 DI mercoledì 7 novembre 2007, CHE AVEVA UNA PROBLEMATICA SIMILE ALLA MIA AL QUALE MI SEMBRA DI COMPRENDERE ABBIA DATO UN PARERE DIVERSO. LA PREGO POTREBBE CHIARIRE SE IL CONTATTO MANI - LIQUIDI INFETTI(SPERMA O SECREZIONI) - MUCOSE è UN CONTATTO DIRETTO E QUINDI RISCHIOSO O INDIRETTO E QUINDI NON RISCHIOSO? LA RINGRAZIO INFINITAMENTE PER LA PAZIENZA E LA GENEROSITà .
LE RIPORTO LA RISPOSTA:

La masturbazione reciproca non è un comportamento a rischio; il contatto delle mani imbrattate di liquido seminale con una mucosa(glande)è invece un contatto diretto, (non indiretto, cioè non contaminante). Il contagio con tale modalità è comunque considerato estremamente remoto. Esegua il test Hiv anticorpo più antigene P24 a 30 e 100 giorni. Fino ad allora protegga i suoi rapporti.
Marcello Masala MD
[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le ribadisco che lei non si è esposto al rischio HIV. Ora non mi ricordo perchè ho dato questa risposta, ma talvolta è successo che il paziente per timore di essere riconosciuto ha chiesto di cambiare il testo del consulto o ci abbia contattato direttamente esponendo una dinamica diversa.
[#8] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
infinitamente grazie per tutta la sua cortesia e abnegazione .grazie