Utente 318XXX
Buongiorno,
vi scrivo per avere un parere sull'attendibilità di articoli che trattano tematiche come quelli citati in questo articolo: http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1137-deficit-erettile-mancanza-desiderio-dannosa-pornografia-online.html.
Il problema è che ritrovandomi abbastanza nella descrizione delle problematiche, ed avendo approfondito il tema, mi sono ritrovato ad effettuare un periodo di completa astinenza come caldamente raccomandato per casi del genere con la conseguenza che non solo ne il desiderio ne le erezioni sono migliorate, ma se è il caso anche peggiorate.
Inoltre parallelamente ho eseguito quelle che gli specialisti mi hanno suggerito essere le analisi più appropriate, venendo liquidato sempre con una pacca sulla spalla ed un " tranquillo sei in forma ".
La mie domande comunque sono: una completa astinenza dell'attività sessuale e masturbatoria può contribuire a deprimere l'appetito sessuale e la potenza delle erezioni?
Se la risposta è si una ripresa delle attività può riportare la situazione allo stato originale?
Cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se lei non ha problemi organici è il caso di rivolgersi ad uno psicologo. Questo perchè la suscettibilità alla astinenza è diversa da soggetto a soggetto ed è inutile andare a tentoni.
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottor Cavallini,
mi permetta di chiederle però: davvero si riesce a venire a capo di un problema il cui risvolto è puramente organico con l'ausilio di uno psicologo?
Personalmente non capisco come la presenza di alti e bassi sia attribuibile ad un problema di carattere psicologico, è come se per un problema di intestino pigro piuttosto che rivedere la dieta mi si dicesse che comunque l'intestino è a posto e con l'aiuto di uno psicologo il problema si possa risolvere parlandone.
Mi aspetterei piuttosto una rivisitazione del piano alimentare non le pare?
Sembra quasi che in questo campo o tu sia affetto da gravi problematiche, e quindi si interviene pesantemente con l'uso di farmaci o con gli interventi del caso, o se hai un lieve malessere non è il caso di approfondire perchè probabilmente te lo stai immaginando.
E' davvero possibile che se tu non abbia problemi ormonali ,una prostata gigante o il diabete allora è tutto a posto?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lasciamo stare le ipotesi che sennò non si finisce più. Se tutti i colleghi che l' hanno visitata hanno detto tutto normale, così è. Con òla psicologia si guarisce, come con la medicina: il più delle volte.