Utente 135XXX
Gentili Dottori, scrivo in questa sezione perchè quello che mi sembrava un disturbo ti tipo oculistico sta forse assumendo i caratteri di un disturbo allergologico, vi spiego:
già da molti mesi ho un disturbo che colpisce il mio occhio dx, cioè un edema palpebrale che insorge senza motivi apparenti durante il giorno, per poi scomparire, poi ricomparire e via dicendo...Sento l'occhio pesante e cadente, il gonfiore non è tanto, però la palpebra si alza, fino ad inarcare la sopracciglia. Sto avendo problemi di pesantezza ad entrambi gli occhi, li strizzo spesso perchè li sento di colpo molto pesanti, secchi e pieni di sporcizia (ho un avuto un forte attacco del genere ieri sera al cinema e l'altro ieri al cimitero, dove ci sono alberi di pino e cipresso e ovviamente molti fiori). Al mattino mi sveglio spesso con le palpebre parecchio gonfie e secrezioni trasparenti o grige. Un altro sintomo che ho spesso è l'inspirazione sibilante al mattino e alla sera accompagnato da colpetti di tosse secca che mi danno sollievo da un po' di difficoltà respiratoria. Soffio in naso durante tutto l'anno e sul fazzoletto trovo solo del liquido trasparente di consistenza acquosa. Vi chiedo se questi disturbi possono essere sintomo di qualche allergia e se può essere che il mio occhio dx si gonfi per questo motivo. Spero in un Vostro aiuto, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
secondo quanto riferisce appare senz'altro indicata una valutazione allergologica con i relativi test a lettura immediata e gli eventuali ulteriori accertamenti secondo l'opinione dello specialista.
Saluti,
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio per la risposta gentile Dottor Marchi. Approfitto della Sua gentilezza e disponibilità per chiedere se è possibile che:

1. un'allergia possa colpire un solo occhio

2. si possa trattare di un fenomeno allergico anche quando il gonfiore della palpebra non è accompagnato da nessun altro sintomo, come spesso mi succede.

Grazie ancora Dottore, cordiali saluti.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
1. L'allergia è tipicamente bilaterale ma questo non significa necessariamente che il paziente debba percepire il problema come bilaterale.
La tumefazione palpebrale deve essere comunque meglio caratterizzata dal medico (edema? blefarite? altro?) per stabilire se possa essere compatibile o meno con una manifestazione allergica.

2. Lei stessa ha però riferito manifestazioni inquadrabili in un interessamento nasale e bronchiale, magari non concomitanti ma comunque comprese nel quadro clinico generale.

Resto dell'idea che una visita allergologica sia senz'altro utile nel Suo caso.

Saluti,