Utente 434XXX
Salve, volevo chiedere se è possibile fare l' aportazione di entrambi i testicoli, anche se sono sani, lo so che sto chiedendo una cosa a voi assurda, ma ho paura.
Circa 6 anni fà a seguito di un cancro ai testicoli diagnosticato, pareva in tempo, operato prima uno e poi l' altro testicolo, ha fatto 2 cicli di chemio, ma a causa del diffondersi del cancro è morto un mio amico, dopo circa 4 anni dalla prima operazione.
Due anni fa, gli sono stati tolti entrambi i testicoli ad un altro mio amico, sempre per lo stesso motivo, ha fatto anche un ciclo di radio terapia, pareva tutto ok, ma adesso sta facendo la chemio terapia, perche il cancro si è diffuso all' inguine e al pene.
Ho paura che capiti anche a me, anche perchè fino a 10 anni fa vivemamo praticamente insieme, facevamo le ferie insieme, siamo andati nell' ex Jugoslavia a fare del volontariato insieme, haimè, quella dell' uranio impoverito nelle bombe. Capisce i miei timori.
Tra un paio d' annni vorrei sposarmi, non ci sono progetti di figli, la mia fidanzata mi avrebbe consigliato di operarmi, perchè mi vede sofferente, ho gli incubi su tale argomento.
Quindi vi chiedo, se è possibile fare questa operazione (la legge lo consente?), magari potre depositere nella banca del seme un pò del mio sperma, nel caso ci ripensassimo.
Dovre fare qualche integrazione ormonale per contrastare la mancanza di quelli prodotti dai testicoli?
La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la mia solidarietà verso la tragedia vissuta,non mi esime dal consigliarLe di consultare uno psicologo esperto che possa
coadiuvarLa nel ritrovare l'equilibrio perduto.Ritengo che nessun medico asseconderebbe il Suo desiderio in quanto,fatte salve le considerazioni di etica medica,esistono chiari limiti giuridici.
Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Aggiungo che appare quanto meno improbabile che due suoi amici siano stati entrambi operati per tumore del testicolo in pochi anni. Credo che questi casi, se realmente corrispondenti a neoplasie del testicolo insorte in persone soggette ad eventuale contaminazione radioattiva vadano segnalati all'assessorato alla sanità della sua regione ed al Ministero della Salute. Cordiali saluti.