Utente 308XXX
Salve. Sono un adulto di 35 anni.
Da alcuni anni ho ripetuti problemi di disfunzione erettile (con progressivo aggravamento e quasi impossibilità di penetrazione) e di eiaculazione precoce.

Su consiglio di un andrologo ho fatto degli esami ormonali ed un'ecografia all'apparato urinario che non hanno evidenziato alcun problema.

Ho pure realizzato un ecocolordoppler penieno dinamico che ha evidenziato un ritmo regolare, un lieve deficit arterioso e un meccanismo veno-occlusivo continente.

Devo aggiungere che il mio pene in erezione presenta una curvatura laterale congenita verso sinistra, che già si intravede nel pene flaccido.

L'andrologo mi ha prescritto la seguente terapia:
cialis 5 mg per 3 mesi, medifluss 320 per 3 mesi e menalgi da 1 g per 6 mesi, iniziata da 15 gg senza grandi cambiamenti.

Le mie domande sono:

1) è possibile che sia questa curvatura congenita a determinare la disfunzione erettile?

2) è possible che la curvatura congenita peggiori nel tempo (a me sembra che sia aumentata)?

3) è adeguata la terapia prescrittami?

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
gentile lettore,

alle prime due domande da lei poste le possiamo rispondere con un franco no; alla terza questione da lei sollevata la cosa migliore da fare è, se ci sono dubbi sulle indicazioni ricevute,che a noi non sembrano strane, risentire il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile ,

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo dott. Beretta,

la ringrazio per le risposte.
Avevo letto un post precedente in questo sito in cui il dott. Diego Pozza sosteneva che l'incurvamento del pene potesse peggiorare.

E' possibile che questa percezione del peggioramento dell'incurvamento sia dovuta alle erezioni non molto rigide.

Non potrebbe essere possibile che il leggero deficit arterioso sia dovuto a questa incurvatura del pene?

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le rispondo al suo primo quesito con un sintetico sì e al secondo con un altro sintetico no.

Cordiali saluti