Utente 706XXX
Salve,sono una donna di 43 anni e, a seguito di una forte colica,attraverso una ecografia addominale, mi sono stati diagnosticati alla coliciste "un filiera di piccole formazioni litisiache, non vie biliari dilatate,fegato a margini regolari,pancreas normoconformto", e mi hanno consigliato di intrvenire con la chirurgia laparoscopica. Vorrei sapere se potreste indicarmi un bravo chirurgo laparoscopista e un buon centro a cui rivolgermi (nella zona di Bologna o Roma dove attualmente vivo per lavoro),poichè vorrei affidarmi a mani esperte per essere sicura di non correre rischi.Vi ringrazio per l'attenzione e porgo distinti saluti.
>la mia mail è : simoloren@libero.it

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
la laparoscopia attualmente costituisce la principale tecnica chirurgica per gli interventi di colecistectomia.
Per tale motivo nella maggior parte degli ospedali di Italia e in tutta Roma, viene praticata a livelli più che buoni.
Fornire il nominativo di un centro piuttosto che un altro sarebbe scorretto.
Ne parli con il suo medico curante e si faccia consigliare da lui.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 706XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott.
la ringrazio per aver prestato attenzione alla mia richiesta, ma avendo molta paura dell'intervento , anche se da Voi professionisti ed esperti è considerato ormai di routin, e non avendo idea a chi rivolgermi, mi sarei sentita più rassicurata nell'avere un nominativo da contattare, sapendo che mi avreste indicato un laparoscopista sicuramente BRAVO, come tanti in Italia non lo metto in dubbio, ma si cerca sempre il migliore. Purtroppo si muore anche per una banale tonsillite,o appendicite ecc.
Ciò non vuole essere una banale polemica ma un ringaziamento per il fatto che esistono rubriche come queste dove, Voi esperti in vari settori della medicina siete così disponibili ad ascoltare i nostri problemi e a dare risposte esaudienti e rassicuranti, per noi malati è molto importante. GRAZIE!!!! e BUON LAVORO.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Mi permetto solo di aggiungere alle considerazioni del collega, che condivido, che purtroppo in medicina per quanti ci si possa affidare a mani esperte, anche le piu' esperte, nessuno puo' mai essere sicuro di non correre rischi perche' purtroppo le complicanze e gli effetti indesiderati possono sempre verificarsi anche se l' intervento e' eseguito con competenza.Tuttavia, per tranquillizzarla, complicanze ed effetti indesiderati sono evenienze molto rare e nelle stragrande maggioranza dei casi tutto va per il meglio. Auguri!
[#4] dopo  
Utente 706XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio anche Lei Dott. per aver dato una risposta al mio quesito, evidentemente deve essere un intervento davvero facile come si dice.
Spero vada davvero tutto bene, grazie e auguro anche a Lei un Buon lavoro.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
mi perdoni ma tengo a sottolineare che forse mi sono espresso male: non esistono interventi chirurgici FACILI, ma esistono INTERVENTI CHIRURGICI. Ognuno di essi ha delle variabili imprevedibili che possono portare a delle complicanze.
1 . Le strutture anatomiche variano da soggetto a soggetto essendo possibili tante varianti.
2 . Le patologie cambiano in base all'anatomia, all'agente causale, alla durata, al coinvolgimento di altre strutture etc.
3 . I pazienti sono diversi uno dall'altro potendo avere malattie concomitanti (Diabete ipertensione, cardiopatia etc.)
Potrei continuare ancora ma preferisco fermarmi trascurando le complicanze chirurgiche che potrebbero spaventarla eccessivamente. Quelle le conoscerà al momento del consenso informato che il chirurgo che sceglierà avrà l'obbligo di somministrarle.
Quello che vorrei tenesse presente é che il chirurgo conosce il paziente, conosce la malattia ed i mezzi per affrontarla e risolverla.
Solo che tra l'inizio e la risoluzione chirurgica della malattia possono subentrare le succitate variabili che rendono OGNI intervento IMPEGNATIVO.
Perdoni la puntualizzazione ma sono proprio i messaggi come il suo che possono portare ad aspettative falsamente semplicistiche ("... deve essere un intervento davvero facile come si dice..."), cui fa sempre seguito, in caso di complicanza, il TAM TAM della MALASANITA ("... Operato di colecisti ha riportato una brutta cicatrice ombelicale !!!!!").
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 706XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dott.
magari i casi di malasanità si riferissero solo a "Brutte cicatrici" saremmi tutti molto più tranquilli, sereni e fiduciosi.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora

... era comunque un modo di dire !

Mi sono fermato alla cicatrice disestetica solo per non elencare le

possibili complicanze dell'intervento e non impressionarla inutilmente !

Cordiali saluti

[#8] dopo  
Utente 706XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dott.
dalle risposte che Lei ha dato ai miei quesiti si evidenzia una sua elevata sensibilità nei confronti dei pazienti; deve convenire però che non tutti i medici sono uguali. Ecco perchè la necessità, per molti come me, a cercare il medico "Bravo" che non solo curi la malattia nei sintomi o ancora meglio nelle cause, ma che ci aiuti ad affrontarla con fiducia e a combatterla "INSIEME" a Voi esperti a cui affidiamo non solo tutto il nostro corpo ma anche la nostra vita e il nostro futuro. A volte le stesse cose possono essere dette in modo migliore,con un sorriso, con maggiore sensibilità e perchè no con un pò di compassione per ciò che il malato dovrà affrontare. E' forse questo che distingue il "BRAVO medico" da un medico solo esperto.
E' chiaro che non mi riferisco al mio caso che si risolve con un "semplice" intervento chirurgico, ma al malato in genere che ha perso una cosa molto importante : la SAlUTE e spera che un suo simile lo aiuti a ritrovarla.
Sono felice di aver avuto questo "dialogo telematico" con Lei, mi ha aiutata molto, anche a minimizzare il problema e a ridurre la mia paura. Vede? E' bastato poter dialogare, anche se telematicamente, con un Bravo medico per affrontare il tutto con maggiore consapevolezza.
Grazie e spero che Lei e i suoi illustri colleghi possiate prestare la Vostra consulenza in queste pagine sempre con la professionalità, la competenza e la sensibilità dimostrata.
[#9] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
la ringrazio per le sue belle parole espresse nei miei confronti. Credo nella medicina ed al contatto umano.
Mi sforzo di "semplificare" la terminologia degli interventi complessi cercando di informare nel miglior modo possibile a me possibile gli utenti del sito e le persone che incontro.
Quando poi si incontrano persone come lei si ha la certezza che l'impegno del sito, dei colleghi e mio personale è stato gradito e che vale la pena proseguire su questa strada.

Grazie ancora