Utente 179XXX
Buonasera gentile staff di Medicitalia.

Vi scrivo per illustrarvi un problema che mi affligge da ormai una settimana.
Come da titolo, da qualche giorno ormai ho notato un progressivo seccarsi della pelle che ricopre l'asta peninea nella zona del glande.
Postmetto che avevo già avuto precedentemente problemi di esfoliazione del glande risolti senza alcun trattamento specifico. Questa volta, però, il problema è esterno, non più direttamente sul glande.
Per sicurezza, ho eseguito le analisi per la ricerca di candida e gardnerella ma è tutto risultato negativo.
Prima di sottopormi per la terza volta ad una visita andrologica, volevo chiedere se potesse essere un problema legato più che altro all'utilizzo di un determinato sapone o detergente.
Aggiungo, se può essere utile, che l'esfoliazione non è accompagnata da bruciore o fastidio. E includo anche di soffrire di sindrome del colon irritabile, anche se non so come potrebbero essere i due fenomeni collegati.

Nell'attesa di una risposta,
Vi ringrazio per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

diverse e dissimili sono le possibilità diagnostiche che spaziano da una fase risolutiva di un eczema fino a quadri compatibili con sclerosi cutanea e (parliamo solo in termini teorici) lichen sclerosus incipiente:
direi pertanto di non applicare altre terapie empiriche e di rivolgersi direttamente allo specialista venereologo che saprà sicuramente indirizzarla verso degli amici precisa.
Invio i più cordiali saluti