Utente 326XXX
Buongiorno, sono una donna di 38 anni, casalinga con due figli piccoli.
Da circa un anno ho scoperto che camminando a passo spedito vado in forte affanno accompagnato da sudorazione. Ho cercato di compensare riducendo il passo ed i ritmi della mia vita.
Durante la mattinata le mie pulsazioni si aggirano intorno ai 120 bpm (a riposo), la sera scendono, ma mai al disotto di 85 bpm.
Dopo aver escluso patologie tiroidee, carenza di ferro e problemi legati all'ansia, oggi il mio cardiologo mi ha sottoposto a ECG e Ecocardiogramma. L'ECG ha dato una tachicardia sinusale a frequenza di 121 bpm, e la pressione stava a 129/80 mmHg. Il cardiologo è giunto alla conclusione che io sia una paziente asintomatica per angor e dispnea, obiettività cardiaca: toni cardiaci ritmici, obiettività polmonare: murmure vescicolare diffuso su tutto l'ambito. Inoltre la morfologia, dimensioni, funzione e struttura delle componenti cardiovascolari esplorate sono nei limiti della norma. Concludendo: assenza di stenosi emodinamicamente significativi a carico degli assi carotidei e succlavio-vertebrali bilateralmente. Spessore della tonaca intima-media a livello della carotidi comuni: 0,7 mm. Buon compenso emodinamico.
A conclusione di tutto ciò mi ha suggerito di ridurre le pulsazioni con l'assunzione del CORLENTOR 5 mg, 2 volte al dì, senza la necessità di ulteriori accertamenti.
Egregi dottori, sono un pò spaventata dall'idea di dover prendere questo medicinale. Ritenete che la terapia sia adeguata o che io debba fare qualche altro accertamento (per es. su valvole o altro, ecostress, holter, ecc.)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La ivabradina (Corlentor) e' un farmaco molto maneggevole e privo di effetti collaterali.
Solitamente tuttavia di fronte ad una paziente giovane e tachicardica e' opportuno eseguire un Holter cardiaco ed un ecocolordoppler cardiaco prima di prescrivere una terapia.
Arrivederci