Utente 225XXX
Pongo tale quesito a nome e per conto di mia madre di anni 61 anni che è in cura con farmaci per ridurre la pressione arteriosa e diuretici, padre morto per ictus.
Questa mattina ha avuto un giramento di testa e mancanza di forze nelle gambe.
Si è misura la pressione ed aveva 160 - 74 con 66 battiti cardiaci al minuto.
Dopo aver preso il farmaco della pressione (15 minuti) la pressione sistolica è scesa a 135.
Chiedo: dobbiamo preoccuparci? Che tipo di problemi può avere mia mamma?
Grazie e distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non menziona i farmaci che sua madre assume.
Tenga inoltre presente che tanto piu la frequenza cardiaca e tanto piu elevata è la pressione diastoli a.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dott. Cecchini,
mia madre assume n. 2 pastiglie al dì di conversyl e un diuretico.
Cosa significa l'ipertensione sistolica?
Grazie e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per ipertensione sistolica si intende appunto una ipertensione legata ad elevato valori sistolici.
Il farmaco da lei citato è una Ace inibitore ma mi pare che la terapia andrebbe rivista, magari aggiungendo un calcio antagonista.
La terapia con diuretici ( dioende anche quali) non è priva di complicanze.
Ma questo puo essere fatto dal cardiologo che ha in cura la paziente