Utente 322XXX
Salve Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 23 anni.
ultimamente ,o forse non ci ho mai fatto caso, che al lato destro del collo in corrispondenza della carotide e alla fine del collo ambo i lati e centralmente,vedo delle pulsazioni. Ovvero queste non danno fastidio come sintomatologia ma guardandomi allo specchio vedo praticamente " la pelle che pulsa" ciò mi preoccupa in quanto mi sembra strano. Poi in ambedue le braccia sul bicipite lato interno vedo come lividi ma di colorito chiaro (circa 10 giorni fa ho fatto le analisi del sangue, e l'infermiere non trovando le vene mi ha infilato l'ago in entrambe le braccia) Al braccio destro, un pochino più giù del polso, lato destro vedo una specie di rigonfiamento non molto evidente lungo circa una 10cm,anche premendo non da dolore. Mi capita raramente di sentire dolore ai polsi. Ultimamente ho un leggerissimo acufene nell'orecchio destro. La mia pressione è solitamente di 130/74 con pulsazioni che variano da 59 a 70 bpm.
Soffro di disturbi d'ansia.
Il mio medico curante dice che non ho nulla. ma io non mi fido.
Vorrei avere un Vostro parere.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sicuramente lei soffre di ansia.
Quello che lei vede allo specchi verosimilmente e' il polso giugulare e non quello carotide, per cil che concerne il livido chiaro questo e' una contraddizione in termini, in quanto il livido e' per definizione scuro. Non e' poi per niente chiara la "specie di rigonfiamento" vicino al polso.
Perche' non fa a farsi vedere dal suo medico?
LA saluto
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore e scusi per l'attesa della risposta,
quindi è del tutto normale questa "palpitazione della pelle"? sembrerà strano ma io fisso il collo delle persone ma non vedo questo movimento,
Comunque ho fatto un ecografia osteoarticolare di quel rigonfiamento dove non c'è praticamente nulla, ne formazioni solide ne liquide, nulla di nulla. Ora mi sto chiedendo se davvero è proprio così il mio avanbraccio. Comunque questo gonfiore le spiego meglio è posizionato a destra a 3cm dal polso, lungo circa 6 cm come larghezza va dal mignolo all'anulare.
Leggendo su internet (cosa che ogni medico mi ha sempre sconsigliato di fare) ho visto che passano varie arterie. Ho perfino pensato che fosse un occlusione di un arteria o la formazione di una qualsiasi cosa sempre all'interno dell'arteria. In più il livido del quale parlavo è in posizione dell'arteria brachiale. (sono stato da un dermatologo anche che ha detto che non è nulla, almeno dal punto di vista dermatologico)
Comunque circa 10/15 giorni fa ho tirato il sangue, l'infermiere faticava a trovare la vena, infatti mi ha bucato come uno scolapasta sia da un lato sia dall'altro, non vorrei dipendesse da questo.
Continuo a misurare con costanza la pressione, si aggira intorno a 130/75 60/70 bpm. Sto effettuando queste misurazioni in farmacia avendo loro delle strumentazioni molto precise.
Comunque mi chiedevo anche come mai alla seconda misurazione la pressione risultava piu bassa. 118/74 (la farmacista mi dice che lo fanno sempre i medici perchè la prima volta si è ansiosi oppure la camminata per andare in farmacia)
Nel 2011 feci ECG e risultava tutto nella norma.
Volevo anche chiederle se è normale che se poggio le dita sulle tempie con moderata pressione sento battere le vene.
Mi scuso se la sto riempendo di domande ma come vede ho paura, soprattutto per il fatto di vedere questa pelle muoversi.
Lei cosa mi consiglia?
Visita angiologica?caridologica?
O ci sono dei piccoli "trucchi" per capire se ci sono problemi a livello di vene,arterie, cuore? senza che comunque vado sempre dal medico.
La ringrazio e scusi ancora
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha bisogno di un buon psichiatra.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Le ho chiesto solamente da cosa potevano dipendere da questi sintomi.
sono gia presso uno psichiatra.
non ritengo comunque che la sua sia una risposta.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Questa e' una risposta per chi come lei e' ossessionato,a soli 23 anni, dai problemi cardiovascolari.
Dire che lei ha bisogno di uno psichiatra non e' lavarsi le mani, ma piuttosto dare un nome ai suoi disturbi, che si chiamano ossessività'.
E questo può' essere desunto dal lungo post che lei ci ha inviato
La saluto cordialmente