Utente 212XXX
Buonasera,
io e mio marito siamo prossimi ad eseguire una iui nel mese di dicembre, circa a metà del mese. Mio marito ha eseguito uno spermiogramma dal quale è risultato un calo sensibile degli spermatozoi rispetto allo spermiogramma effettuato qualche mese prima (a meno della meta') con spermiocultura negativa.Nessun sintomo.
I miei tamponi sono risultati negativi ma è stata evidenziata un leggera carica di clamidia da un'endometriocultura.
L'andrologo gli ha prescritto una cura antibiotica di un totale di 30 giorni tra Bassado, zitromax e avalox arrivando cosi' ai primi di dicembre. La mia domanda è la seguente: puo' una cura antibiotica così pesante interferire sull'esito della iui? o meglio: che ripercussioni puo' avere sul liquido seminale?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non sarà la terapia a condizionare una IUI,bensì la positività alla clamidia che,però,va ricontrollata periodicamente per gustificare una terapia così prolungata.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore,
La ringrazio per la risposta.

Cordiali saluti