Utente 129XXX
Durante un allenamento intenso, mentre stavo cercando di andare oltre le mie forze ho sentito come un improvviso calore al petto e un aumento di battiti su un cuore che era molto sotto sforzo. Questo calore con tachicardia dura pochi secondi, poi pressapoco si ritorna alla normalità. Non mi piace, non riesco a fare sport in maniera serena, nonostante ho fatto tutti i test cardiologici, compreso la prova da sforzo a marzo per il certificato di attività agonistica. Sono ansioso da una vita, in questo ultimo anno sembra che l'ansia abbia deciso di attaccare ancora più ferocemente, regalandomi tremori interni, pressione alta (quando vado dal medico è sempre 120/70, anche l'ultima volta 2 settimane fa) che varia a seconda di come gli gira e poi dei risvegli di panico TUTTE le volte se non prendo uno Xanax 0,50 ogni sera prima di coricarmi e ogni tanto un formicolio alle mani che è molto raro e non dura tanto. Quella vampata di calore al petto ce l'ho avuta la prima volta quando giocai per ore a un videogioco e subito dopo andai a letto, improvvisamente dai piedi partì questo tremore che salì (posso capire che è assurdo ma è così che successe) al petto "esplodendo" in calore e facendomi aumentare i battiti cardiaci per pochi secondi... Che devo fare? Ho fatto tutto in questo ultimo anno, pure holter pressorio e catecolamine ed è tutto ok ma certi giorni dentro di me non c'è pace, mi sembra di essere un filo teso fino al massimo. Non riesco neppure ad andare al Luna Park senza aver paura di "avere paura" (come ho detto al mio psicologo la mia paura più grande è la paura stessa, che mentre sono fuori casa il mio corpo reagisca facendomi venire ansia, panico etc e rovinando quella che poteva essere una bella serata) e ho così paura che prima dei giochi mi sono preso uno xanax. Faccio sport, sono mesi che vado da uno psicologo, ho ripreso a studiare perchè è stato un errore smettere e forse mi può aiutare finire un qualcosa lasciato a metà; per il resto non riesco a capire che cosa è successo, non riesco nemmeno a bere una birretta senza sentirmi vampare e girare la testa, eppure non mi dava problemi. Ho scritto altre volte e la risposta la conosco bene ma mi sono veramente rotto di tutti questi sintomi che non mi fanno fare nulla, pure un'uscita con gli amici mi agita e io non voglio. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che tutto cio che ha scritto possa essere attribuibile ad una patologia do attacchi di panico con ansia anticipatoria.
Penso che una terapia idonea, prescritta da uno psichiatra, potra' esserle di enorme aiuto
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Ho smesso di prendere l'Entact ma evidentemente devo curarmi, spero solo in futuro di poter rilassarmi a letto e dormire senza quel maledetto farmaco. Spero pure di potermi bere una birretta da 33 senza avere calore, tremori e tachicardia che brucia il petto come facevo 2 anni fa, non chiedo molto visto che a livello di alimentazione in casa mia non mangiamo fritti, burro o troppo salato e le verdure regnano sovrane eheeheheh............. Grazie per il consulto e come ultima informazione volevo sapere a chi devo rivolgermi per parlare del mio sonno; esistono centri ospedalieri oppure rientra nella branca della psichiatria?