Utente 326XXX
Buona sera, volevo avere una delucidazione...
Mio suocero dopo aver fatto una tac torace (presenza di una massa al lobo superiore sx) ha effettuato una broncoscopia con biopsie (esito di adenocarcinoma). Successivamente ha effettuato una Pet/tac che ha evidenziato la stessa lesione al lobo superiore del polmone sx, alcuni linfonodi mediastinici interessati ma soprattutto alcune funzioni a livello scheletrico (scapola alcune vertebre credo D2..D5 testa dell'omero ecc..).
Non evidenziando nessuna altra metastasi a livello dell'intestino, del fegato dei reni e di altri organi, mi chiedevo se era possible che queste fossero metastasi ossee (così come specificatoci dal chirurgo toracico in possesso del solo referto della Pet/tac e non ancora delle immagini) o se poteva essere un falso positivo (magari dovuto alla presenza di artrosi...)
Ora il prossimo passo suggeritoci dal Chirurgo toracico è quella di fare una risonanza magnetica della colonna vertebrale per capire se le lesioni possono in qualche modo dare ulteriori problemi alla colonna.
Siete concordi con il Chirurgo?
C'è comunque qualche possibilità di cura?
Grazie e buona serata
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,
sono d'accordo con il collega, che giustamente ha prescritot delle indagini radiologiche mirate per confermare o escludere che le lesoni segnalate siano delle metastasi.

In caso di malattia metastatica all'osso, previo analisi molecolare con ricerca mutazioni per gene EGFR, k-Ras e analisi FISH di ALK e ROS1, il paziente è comunque candidato ad un trattamento chemioterapico, in caso di presenza di mutazioni anche con farmaci inibitori delle TKI.

Sarebbe quindi una condizione grave, non GUARIBILE, ma verosimilmente NON INCURABILE.

Cordiali saluti,