Utente 242XXX
Salve Dottori,
mia madre da circa un paio di anni, lamenta dei dolori alle mani, nel chiuderle, nella presa degli oggetti; tempo fa ha fatto degli esami specifici che hanno rivelato il "dito a scatto" ma lei ha rifiutato l'intervento; ora il dito non scatta più ma durante il giorni ha questi doloretti e poi la notte percepisce delle "scosse elettriche" e una forte pesantezza come se le mani pesassero un quintale(come dice lei)!!!
Cosa potrebbe essere? quali esami e quali rimedi?
Grazie mille, Gentili Dottori!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

molto probabilmente sua madre soffre di una teno-sinovite dei flessori (infiammazione tendinea), molto comune, che può colpire anche più dita contemporaneamente.

Quando si cronicizza si ha il cosiddetto "dito a scatto".

L'operazione è consigliabile se il dito effettivamente scatta frequentemente oppure si blocca, ma non se c'è solo il dolore.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazia mille, Gentile Dottore; in alternativa all'intervento, non è possibile seguire qualche terapia che possa lenire i dolori e questa pesantezza? a quale specialista deve rivolgersi mia madre?
Grazie ancora!!!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Per ridurre o eliminare il dolore può fare un'infiltrazione locale, oppure terapie fisiche tipo laser YAG, ultrasuoni, ecc.