Utente 179XXX
Buongiorno
mi permetto di esporvi il mio quesito: mia madre ha 63 anni e da circa 3 anni soffre di pressione alta, attualmente sta assumento sia Plaunazide 40 mg che Amlodipina 5mg a causa di un ulteriore aumento pressorio avvenuto qualche sett. fa (174/90), ora la sua pressione si è stabilizzata ma la massima non scende sotto i 150.
Ha effettuato l'ecodoppler da cui risulta:
Al cuore toni ritmici, validi, lieve soffio sistolico mesocardio
Al torace MV aspro, non "stasi" (non riesco a decifrare la scrittura...)
RS a 90 bpm, normale conduzione AV
Alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione

Avendo, inoltre, il colesterolo totale a 274, HDL a 48 e LDL a 196 le sono stati prescritti, oltre ai due di cui sopra:

1 compressa di Cardirene 75 mg dopo pranzo
1 compressa di Totalip 40 mg

Chiedo a Voi se l'ecodoppler ha qualcosa di cui preoccuparsi e se sono davvero necessarie queste due nuove medicine e se cosi fosse, potreste spiegarmi il motivo?

Ringrazio sempre per la gentilezza con cui vi rendente disponibili nei confronti di chi, come me, gradisce un'ulteriore parere medico.
Buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi i dati che riporta non sono quelli di un ecodoppler, ma quelli di un elettrocardiogramma con visita cardiologica.
A parte questo mi sento di consigliarle (se è possibile) di incrementare l'Amlodipina a 10 mg/die per controllare meglio i valori sistolici e, utile per la verifica dell'efficacia terapeutica, può essere un Holter pressorio delle 24 h da farsi durante la stagione invernale.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Mi scuso, infatti è stato fatto un elettrocardiogramma...
Riferirò sicuramente il suo consiglio al medico di base per effettuare una nuova ricetta per l'Amlodipina.

Ma ciò che le è stato prescritto è indicato per il suo quadro clinico?