Utente 217XXX
Buonasera dottori. Leggendo su vari forum e siti internet informazioni per quanto riguarda una prostatite di cui soffro, mi sono imbattuto in vari articoli che trattavano di una presunta terapia laser (denominata appunto Criopass), che sarebbe capace di far arrivare i farmaci direttamente alla prostata, curandone le infiammazioni in poche sedute. Questo tipo di laser curerebbe anche l'Ipp, l'artrosi e altre malattie.
Quel che però mi fa storcere il naso, è il fatto che praticamente sono introvabili dati oggettivi, testimonianze di pazienti o studi scientifici che ne dimostrino l'efficacia!

Cosa ne pensate voi esperti? E' la solita bufala clamorosa per spillare soldi, oppure qualcosa di fondato c'è?
Gli unici centri che che effettuano questo tipo di terapia si trovano a Milano (Centro medico Turati) e a Roma (Colombolab).
Avete qualche informazione utile in merito?

Ringraziandovi per l'attenzione e in attesa di risposta, vi auguro buona serata!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
nessuno evidenza scientifica valida l' uso di quel laser. Può darsi funzioni, può darsi no. Non so.
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo dottore,
La ringrazio per la celere risposta. In poche parole i miei dubbi vengono confermati.
Ma mi chiedo: com'è possibile che sui siti di questi centri medici, spaccino questa tecnica come soluzione assoluta? Non dovrebbero misurare un attimino le parole, trattandosi di centri così importanti?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Difatti c' è Medicitalia. Grazie per averci letto.
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie a lei dottore.

Qualche altro parere o esperienza diretta di qualche altro esperto? Grazie mille.
[#5] dopo  
Dr. Paolo Michele Giorgi
24% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gent.mo Utente,
pratico la criopasslaser terapia da circa due anni e l'esperienza è soddisfacente. Non è la risoluzione definitiva nè per le prostatiti nè per l'induratio penis plastica. Tuttavia rappresenta una risorsa nuova di terapia in queste due patologie , di per sè resistenti alle varie terapie disponibili.
Nelle prostatiti non si applica in prima battuta, ma solo in quei pazienti che non hanno trovato benefici in terapie con farmaci per via generale, nonostante ripetuti cicli farmacologici. La somministrazione locale consente buoni periodi di remissione dei sintomi prostatici, ma questo non esclude che vi possano essere riaccensioni nel tempo, come del resto accade con trattamenti piu' tradizionali. In generale i pazienti sono soddisfatti dei risultati, Stiamo raccogliendo dati per realizzare una pubblicazione sulla nostra esperienza per metterla a disposizione dei colleghi: il lavoro è ancora in corso.
La invito a leggere la pagina http://www.andrologia.org/page1.asp?LG=IT&ID=44 del mio sito per ulteriori informazioni in merito agli aspetti tecnici e pratici del trattamento
cordialità
dr PM GIORGI
www.andrologia.org
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
"Stiamo raccogliendo dati per realizzare una pubblicazione sulla nostra esperienza per metterla a disposizione dei colleghi: il lavoro è ancora in corso".ù
Appunto dati non pubblicati.
[#7] dopo  
Dr. Paolo Michele Giorgi
24% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Cavalliini, da qualche parte dovremo pure cominciare no? ... se dovessimo aspettare di avere qualcosa già presente in letteratura, non metteremmo mai a punto niente di nuovo ,non sei d'accordo? ...comunque se vai sul mio sito www.andrologia.org trovi già una bozza sui primi dati preliminari circa la criopass laser applicata nell'induratio penis plastica. E' un primo lavoro embrionale su cui mi farebbe piacere aver un tuo parere
un saluto cordiale,
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
comincia pure chi dice nulla, ma io leggo qua come tutti:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed