Utente 314XXX
buongiorno a tutti,ho 18 anni e ho un rapporto importante con la mia ragazza da oltre un anno. Abbiamo cominciato ad avere rapporti completi dopo 3 mesi,per tutti e due è stata la prima volta,abbiamo sempre utilizzato il profilattico e non abbiamo mai riscontrato problemi ne di durata ne di prestazione,da poco abbiamo cambiato anti concezionale,lei prende la pillola,e non usiamo il preservativo,utilizzavo un preservativo ultra sottile,perciò la sensazione era ottima,ma senza è davvero straordinario,sia a livello di piacere che a livello emozionale secondo me,col profilattico duravo parecchio,non sempre,ma non credo mi sia mai capitato di essere già "KO" dopo 5 minuti,ma senza profilattico mi sono accorto che a volte duro poco,c'è stata una situazione particolare che dopo 5 minuti mi sentivo esplodere,è capitato solo 2 volte,le altre invece sono andate abbastanza bene,volevo sapere se questa sensazione di durare meno è dovuta al fatto che devo abituarmi ad avere rapporti senza preservativo,oppure se c'è qualcos'altro,e volevo sapere,se esistono metodi o esercizi naturali per allenare il proprio corpo a durare di più,grazie mille.
Michael

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Lei è molto giovane e alle prime armi ma non mi pare sia situazione preoccupante. La barriera costituita dal profilattico attenua le sensazioni e pertanto tende a prolungare il rapporto.
Come ha potuto lucidamente constatare, senza profilattico le sensazioni possono apparire più intense. Qualche volta Le sarà capitato probabilmente di essere sovraeccitato e di arrrivare prima alla eiaculazione, per il resto direi che è tutto piuttosto nella norma, specialmente se il rapporto è soddisfacente per entrambi.
Se vi fossero invece delle difficoltà al raggiungimento dell'orgasmo per la Sua ragazza, allora potrebbe consultare un andrologo (in carne e ossa) per capire Se e COSA c'è eventualmente da fare, in tema di esercizi eccetera. Cordiali saluti!