Utente 327XXX
sono stato ricoverato senza nessun dolore per un pnx destro confermato radiologicamente. per tale motivo sono stato operato in cavità pleurica un drenaggio taracico -- effettuato la radiografia, il polmone si mostra a parete .--- la mia domanda . - e vero che ci può essere una ricaduta ?.
quali le conseguenze della ricaduta?
[#1] dopo  
Dr. Ottorino Perrone
24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Rispondo letteralmente:
a) in una percentuale non trascurabile dei casi di pneumotorace è possibile osservare recidiva (ricaduta). La proporzione (la quantità di questi casi) è funzione della diagnosi (esistono più cause di pneumotorace) e del trattamento (osservazione verso drenaggio verso chirurgia VATS verso chirurgia aperta).
b) le conseguenze sono nella magior parte dei casi controllabili anche se ad enumerarle sembrano spaventare: difficoltà respiratoria, collasso emodinamico.
Mi permetto alcune osservazioni:
a) probabilmente Lei ha letto del pneumotorace spontaneo primitivo (tipicamente osservato in giovani pazienti longilinei...). Il suo è molto più probabilmente un pneumotorace secondario...
b) cosa intende con "confermato radiologicamente"?? (RX, TC?)
L'ultima domanda in realtà vuole essere un suggerimento ad eseguire una TC ove non lo abbia già fatto..
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
DR. PERRONE

è stato di grande aiuto
molto grazie e sicuramente accetterò il suo consiglio ad eseguire una TC

saluti e grazie da utente 327408
[#3] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
egreg.DOTT. PERRONE

il 9 /11/2012 sono stato dimesso asintomatico e in buone condizioni generali con diagnosi; PNEUMOTORACE DESTRO SPONTANEO .IPERTENSIONE ARTERIOSA, PICCOLA ERNIA IATALE DA SCIVOLAMENTO.
.dopo 10 giorni accusavo qualche dolorino interno mi sono fatto una radiografia toracica 2.p. e mi segnalava quasi tutto normale con strie disventilative in sovrabasale bilateralmente. per il medico era tutto normale ...però mi fa male.
passano altri 20 giorni mi ripeto una seconda radiografia mi riconfermano la stessa diagnosi come se fosse stata copiata.
siamo quasi a 2 mesi cosa devo fare ....--visto comunque l'esito radiologico che esludono la recidiva .devo preoccuparmi?-- se mi sento un continuo dolore e pungere internamente. come un dolore sordo cosa devo fare?
il mio medico ;prima dice che il dolore mi persisterà ancora per periodo lungo per emarginazione ferita poi non lo sa aspettiamo e vediamo. NON è ESAURIENTE
io ho paura e molto confuso cosa mi consiglia, quali accertamenti ,devo andare a pronto soccorso?
ho molto più fiducia in voi ..sicuro della vostra serietà -----grazie---
DISTINTI SALUTI
[#4] dopo  
Dr. Ottorino Perrone
24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
capirà che a distanza non è facile neppure presumere...Il controllo TC (di approfondimento, poichè le indagini radiografica e TC non sono comparabili...) lo ha eseguito?? Senza voler lontanamente discutere il trattamento del suo caso da parte dei Colleghi credo che sia il primo passo a mancata risoluzione del quadro.
[#5] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Egr .DOTT. Perrone

mi perdonerà se sono quasi ripetitivo,ma attraverso quello che mi ha suggerito a
distanza ho molto più fiducia di lei che dal mio medico di famiglia.
Ultimamente anche se a distanza mi ha consigliato la T.C.
Ebbene ho eseguito la t.c. torace senza mdc.

il referto: non lesioni infiltrative parenchimali polmonori
----------- non linfoadenopatie mediastiniche
-------- non versamenti pluerici
------- calcificazioni atreomasiche pariteali focali all'arco aortico e coronatiche.

il mio problema è sempre quello. ho un dolorino continuo e sordo verso la mammella.
una domanda . ma tutto questo dopo 3 mesi è normale?.
e cosa significa: calcificazioni atreomasiche ecc ecc

dimenticavo !!!!!!!!!! dopo 3 giorni operato mi hanno tirato la sonda non so perchè
e subito dopo rimessa allo stesso posto .
e forse a causa di questa seconda infiltrazione che è successo qualcosa?
Dottore ...mi consigli ...quale altra soluzione per stare più tranquillo io e la mia famiglia.
GRAZIE
DISTINTI SALUTI
[#6] dopo  
Dr. Ottorino Perrone
24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
se la TC non documenta lesioni macroscopicamente evidenti (le calcificazioni aortiche/coronariche sono da ritenersi compatibili con la sua età), Lei DEVE stare tranquillo. Chiaro che questa sensazione, questo discomfort sarà sempre meno evidente..altrettanto evidente che la reintroduzione del drenaggio abbia determinato in funzione del tempo trascorso che la cosa potesse avere un miglioramento meno veloce, come dice Lei...fastidioso..
Stia sereno, le ho risposto perchè mi sembra di avvertire un profondo disagio ma, anche a distanza, mi pare che vada tutto per il meglio.
Non mi sembra il momento degli analgesici nè tantomento di altre "soluzioni" alternative.
[#7] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dott.Perrone
accetterò macroscopicamente i suoi consigli.
non ho parole ne modi per ringraziarlo ,ma accetta un grandissimo ---GRAZIE GRAZIE--.. di vero cuore per la sua grande disponibilità .

DISTINTI SALUTI