Utente 327XXX
Gentile Dottore, a causa di una iperprolattinemia mi è stato consigliato di effettuare una rmn a contrasto. Tuttavia sono molto terrorizzata da questo esame in quanto soffro di allergia a vari pollini, al pelo del gatto, alla polvere ed alla sabbia. Fortunatamente ho avuto pochissimi attacchi d'asma nella mia vita, ma soffro di tosse asmatica molto fastidiosa, di rinite allergica e anche gli occhi lacrimano spesso.Non sono allergica agli alimenti, tranne che per l'ananas, le noci e l'uva fragola che creano pizzichi alla gola ed alla lingua,Infine per quanto riguarda i farmaci non saprei darle molte informazioni in quanto nella ma vita ho preso solo alcuni antibiotici,antimicotici, lo zirtec, il bentelan, la tachipirina, furadantin qualche altro farmaco ma no ho mai preso un aulin, una tachipirina, ibuprofene o ketoprofene. Vorrei fare la profilassi di 3 giorni con bentelan e zirtec. Lei cosa ne pensa?? E soprattutto qualora facessi questa profilassi e fossi allergica al mezzo di contrasto potrei scongiurare uno shock anafilattico, forse mortale o invalidante, o altre reazioni violente??Oppure sono comunque a rischio??Mi aiuti a capire, perché sono spaventata da questo esame, ma sembra essere necessario.
Grazie e buon lavoro!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
non vi è indicazione, secondo quanto riferisce, ad assumere farmaci "antiallergici" prima dell'esame né vi è ragione di preoccuparsi inutilmente. L'unica cosa veramente importante è che l'asma sia ben controllato.
Indipendentemente dalla questione della RM, sarebbe probabilmente utile rivalutare con il Suo allergologo il Suo attuale profilo di sensibilizzazione (soprattutto per quanto riguarda gli alimenti).
Infine, perdoni la curiosità, in cosa consisterebbe la Sua «allergia alla sabbia»?
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, la ringrazio infinitamente!!Mi ha tranquillizzata, credo che la farò,anche se terrorizzata!
Per quanto riguarda la sabbia, quando sono al mare e le mie vie respiratorie entrano in contatto con la sabbia,soprattutto quella fine, io comincio ad avere una tosse stizzosa, con prurito ed emettendo un rumore tipo fischio, che poi ho riscontrato anche quelle poche volte che ho avuto un attacco d'asma. Consideri che quest'estate ho dormito in tenda e la base,della suddetta, perdeva delle parti infinitesimali di materiale, credo di plastica, ebbene ogni notte, venivo svegliata da una tosse violenta ,mi sembrava che mi produssero anche i bronchi e si attenuava solo camminando per un 'oretta all'aria aperta.Qualche anno fa sono andata dall'allergologo, che ha provato a farmi soffiare in un tubo, non credo si trattasse di spirometria, ma non c'è stato buon esito!!Un ultimo quesito ma se fossi allergica al nichel, cambierebbe qualcosa rispetto alla possibile allergia al contrasto?

Grazie ancora e Buon Lavoro.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il fatto di presentare quelle manifestazioni con l'esposizione alla sabbia, o ad altri agenti irritanti, è indicativo di una situazione di incompleto (se non scarso) controllo dell'asma.
Pertanto è necessario che l'allergologo possa rivalutare l'opportunità di un trattamento specifico dell'asma già prima dell'esame RM.

L'allergia al nichel non rappresenta un fattore di rischio per reazioni al mezzo di contrasto.

Saluti,
[#4] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Se non trattassi l'asma prima della rm, cosa potrebbe accadere??? Per fortuna non ho sempre reazioni di quel tipo alla sabbia e gli attacchi d'asma non sono frequenti!!
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il rischio più ovvio è quello di una crisi asmatica, che non mi pare proprio cosa da sottovalutare.
La frequenza degli «attacchi d'asma» è relativamente importante; dalla Sua storia clinica si ha la percezione di essere comunque di fronte a una situazione di scarso controllo.
La invito pertanto a farsi rivedere dall'allergologo.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore!! Mi recherò da un allergologo.In base a quanto mi ha scritto, credo che farò la profilassi dei 3 giorni con bentelan e zirtec! Voglio essere sicura che non mi venga un shock anafilattico che è la cosa che mi preoccupa di più.Purtroppo sono molto ansiosa e somatizzo tutto.Sono convinta che immediatamente dopo l'iniezione comincerò ad avere strani sintomi e mi sentirò gonfiare le labbra!Per me fare quest'esame è come una violenza.Non esagero.Grazie di cuore.
[#7] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Dottore ho dimenticato di dirLe che l'anno scorso ho dormito in un albergo, molto umido e ho avuto un attacco di asma, che mi è passato dormendo con la finestra aperta!!Cosa avrà scatenato la reazione non lo so. Infine volevo informarla che ogni qualvolta ho una puntura di zanzara, mi si forma un pomfo molto grande, tanto che le persone che non conoscono la cosa, rimangono sconvolte, fortunatamente se non mi gratto il problema si risolve in una giornata;tra l'altro anche mia madre ha la stessa reazione ed inoltre soffre di diverse allergie a farmaci, conservanti e funghi. Una volta mi è capitato che la mattina svegliandomi avvertissi un dolore al ginocchio ebbene avevo avuto la puntura di un insetto,non credo fosse una zanzara, per cui oltre al pomfo mi si era gonfiato tutto il ginocchio intorno ad esso.Dopo pochi giorni, senza alcun tipo di pomata, il ginocchio si è sgonfiato. Sono stata punta una sola volta da un' ape, così come dalla medusa quindi non so se sono allergica o meno. Infine in queste ultime settimane soffro di un nodo alla gola, mi vedo le fauci ristrette e mi sembra di avere dei muchi che si accumulano tra la gola ed il naso. Le confesso che sono terrorizzata da questa rm a contrasto ma mi è stata quasi imposta perché oltre all'aumento della prolattinemia, ho problemi di vista, mal di testa e capogiri. Potrei, secondo Lei, evitare il contrasto??io credo che se ci fosse una adenoma grande si vedrebbe comunque altrimenti si potrebbe supporre che sia piccolo e facendo la cura potrei tenerlo sotto controllo. Mi aiuti!!Non mi fido dei medici delle mie parti!!
Grazie e buon Lavoro!
[#8] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
«In base a quanto mi ha scritto, credo che farò la profilassi dei 3 giorni con bentelan e zirtec»
Allora non ci siamo capiti. È sufficiente ottenere un buon controllo dell'asma. Pertanto, a meno che non si trovi in fase di particolare attività, l'assunzione del cortisonico per via generale può essere evitata.

«Voglio essere sicura che non mi venga un shock anafilattico»
La profilassi (secondo vari schemi) non è protettiva verso reazioni gravi. Il punto è che il rischio di reazioni gravi (se l'asma è in ben controllata) è bassissimo.

«In base a quanto mi ha scritto, credo che farò la profilassi dei 3 giorni con bentelan e zirtec»
«Sono convinta che immediatamente dopo l'iniezione comincerò ad avere strani sintomi e mi sentirò gonfiare le labbra»
«in queste ultime settimane soffro di un nodo alla gola»
Appare piuttosto evidente che esista anche un problema di ansia, di cui potrebbe discutere con il curante ed eventualmente con le figure specialistiche di riferimento.

«Potrei, secondo Lei, evitare il contrasto?»
Questo tipo di valutazione spetta all'endocrinologo.

Saluti,