Utente 274XXX
Saluti. Premetto che faccio le veci del mio partner (18 anni, vergine fino a pochi giorni fa) per esporvi il seguente problema. La persona in questione ha problemi di secchezza al membro maschile, piu precisamente al glande, per quanto ne so io dovrebbe essere umido e soprattutto una parte estremamente sensibile al piacere, invece il suo è decisamente troppo asciutto e soprattutto insensibile allo stimolo, sia per quanto riguarda il sesso orale che la penetrazione. Ho cercato qualche informazione in rete e le poche cose che ho trovato spiegavano che l'insensibilità può essere stata causata da un ripetuto strofinamento a secco della parte in questione, e l'unico consiglio che ho trovato è quello di utilizzare delle creme o oli idratanti. Ora infatti si sta limitando ad applicare una crema idratante sulla parte interessata. Può essere davvero utile farlo? E' possibile recuperare la sensibilità? C'è altro che può fare? Come ultima informazione, non so se possa essere utile saperlo, ma il mio partner è affetto da Emofilia. Vi ringrazio in anticipo della disponibilità e delle risposte. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la inesperienza del partner,normale alla sua giovane età,giuoca un ruolo fondamentale che meriterebbe una valutazione oggettiva,legata ad una diagnosi specialistica,piuttosto che alla relativa esperienza della partner.Non esiste una valutazione oggettiva della sensibilità del glande per cui sarebbe saggio porre una diagnosi di merito.Inviti il suo partner a sotoporsi ad un routinario controllo andrologico che allontani fantasie fuorvianti di inadeguatezza e rispetti la obiettività della diagnosi.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Saluti di nuovo. Vi ringrazio della rapida risposta, ma cio che volevo era una qualche opinione sulla cosa. So per certo che l'unico modo per avere una certezza sia la visita andrologica, ma c'è da considerare che per il mio partner parlare direttamente con un andrologo può essere motivo di imbarazzo. Per questo ho preferito aspettare e raccogliere prima qualche informazione in rete. Comprendo che non vi sia nessuna valutazione oggettiva sulla sensibilità del glande, tuttavia mi è sembrato inusuale il fatto che il mio partner non percepisca nulla sia col sesso orale che con la penetrazione. Data la giovane età, spero il problema vada scomparendo col tempo, ma al di fuori di questo, pensate possa avere una qualche utilità mettere creme idratanti? Ringrazio nuovamente per la disponibilità. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…credo che,con questi presupposti,la strada sia parecchio in salita.Non so cosa aggiungere. Cordialità.