Utente 273XXX
Mia moglie soffre di cardiopatia dilatativa con miocardio non compatto ,

10 giorni fa ha effettuato un ecocardio a Roma ed ha riportato una fe al 31 per
cento .

Ieri ha effettuato la stessa visita dal Nostro cardiologo : Risultato fe 39 per cento.

Possibile che ci sia dopo 10 giorni un tale miglioramento ?

forse il viaggio a Roma le ha portato affaticamento ? opppure l' fe e' sucetibile a queste variazioni improvvise ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
L'ecocardiogramma è una metodica strumentale che presente una variabilità intra ed interoperatore. Ciò vuol dire che se lo stesso operatore esegue l'indagine due volte sullo stesso paziente rileverà sicuramente parametri non corrispondenti. Tale variabilità aumenta quando si tratta di operatori differenti ed ancora di strumentazioni differenti. Detto questo, come saprà, la signora è affetta da una condizione patologica progressiva, che al momento necessita di una valutazione cardiologica aritmologica, volta alla stratificazione del rischio di aritmie pericolose e dell'oppurtinità di impiantare un defibrillatore o di un device differente per la resincronizzazione cardiaca.
Cordiali saluti