Utente 631XXX
Buongiorno Dottori , ho un dubbio che mi assilla da tempo. Verso fine aprile(il 22) ho avuto la varicella(ho 21 anni). In seguito a questa sono comparsi sintomi strani, alcuni in contemporanea, altri subito dopo. Ha cominciato a farmi male il braccio dx, rigido, intorpito, fatico ad alzarlo e si stanca subito. Poi i primi di maggio è comparsa una ipoacusia neurosensoriale dx curata con cortisone, ma persistono tuttoggi gli acufeni. Dopo ciò ho cominciato ad avvertire stanchezza( non eccessiva) e continui dolori muscolari migranti( in particolare a collo, schiena, spalle, braccio dx ) e stanchezza e pesantezza alle gambe, senso di pulsazioni nelle cosce e a volte anche fascicolazioni.Questi sono i sintomi principali, senza contare bruciori di stomaco e di occhi. Ho fatto le analisi del sangue( comprese pcr, reuma test, ck) tutte nella norma, esami uditivi nella norma e a luglio la neurologa mi ha prescritto un rmn encefalo e midollo per sicurezza anche se dalla visita lei non ha trovato nulla e mi ha detto di star tranquilla e tornare a fine agosto per fare il punto della situazione. Si Sospetta una fibromialgia e io sono spaventatissima, perchè ho letto che è una cosa molto fastidiosa e soprattuto cronica, quindi la terrò tutta la vita e mi limita molto, avendo solo 21 anni, questo mi getta nello sconforto. Molti però mi hanno anche detto che la varicella presa da adulti può avere strascichi di questo tipo anche per mesi, è successo a diversi miei conoscenti. Allora la domanda che vi pongo è: è possibile che la varicella, che ho contratto due mesi fa, abbia potuto portare questi disturbi, che quindi saranno temporanei( una sorta di reazione post-infettiva)?Che magari poi l'ansia ha accentuato? Oppure si tratta di fribromialgia? Grazie per la risposta, per me importante

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La fibromialgia e' una ipotesi di esclusione (presenza di dolore reumatico riferito dalla pz., specie su trigger points articolari, in assenza di indicatori oggettivi di infiammazione).

A occhio non sembra attagliarsi completamente al suo caso, ma appunto si parla di una ipotesi residuale. Non essendoci la diagnosi ed essendo una cosa recente, e' prematuro preoccuparsi che debba durare tutta la vita.

Le infezioni virali da virus neurotropi possono effettivamente portare a sequele neurologiche di varia gravita' ed e' questa l'ipotesi che mi sembra piu' convincente.


[#2] dopo  
Utente 631XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dotto Bianchi per la sua pronta risposta. Mi auguro che abbia ragione. Ma quanto tempo solitamente impiegano questi disturbi causati da virus, premesso che l'ho contratta due mesi fa?

Mi scusi, ma la preoccupazione è tanta. I dolori sono poco sopportabili e limitanti e mi sembra che col tempo si aggiungano disturbi nuovi. Lei cosa suggerisce di fare per migliroare la situazione?
Grazie mille.
Cordiali Saluti