Utente 327XXX

Ciao cortesemente chiedo qualche spiegazioni(se possibile) di questi sintomi che da 25 giorni accuso senza aver nessun risultato.
Sono una donna di 29 anni e circa 25 giorni fa all'improvviso ho avuto un forte dolore nelle parti dell'inguine mi sono piegata e ho perso i sensi l'ambulanza mi ha portato in pronto soccorso e dall'ora che è iniziato il mio travaglio,in breve vado avanti giorno per giorno medico per medico ospedali per ospedali senza aver nessuna diagnosi.
Il dolore(fastidio e poi bruciore e dolore)mi parte da dietro la natica dx superiore passa sul fianco e poi si irradia sull'inguine,come se qualcosa si muovesse o spostasse(il primo giorno che ho avuto questo dolore è partito direttamente sull'inguine infatti pensavo fosse l'appendicite).
Il fastidio c'è l'ho sempre e a momenti mi scatta il dolore forte,poi mi passa(finora il dolore mi è durato da 20 minuti a 1 ora circa,e ho senso di nausea e un po vomito),comunque finora c'è chi mi dice che può essere l'appendicite nascosta(retrocecale),chi problemi di reni o del genere c'e chi dice di fare la laparoscopia diagnostica,chi di non fare la laparoscopia perchè i reni non si vedono e c'è chi non sa spiegarsi(logicamente sono pareri dati da primari di diverse cliniche private e alcuni pubblici).Finora in questo arco di tempo mi è preso il dolore forte circa 4-5 volte e solo una volta ho avuto il vomito(senza vomitare niente)
In questi 25 giorni ho fatto :
2 volte analisi sangue
analisi urina
2 volte ecografia addome completo
rx diretta apparato urinario
tac addome con mdc
rx torace
tac del cranio
gastroscopia
rm rachide lombo sacrale
tutto negativo,le uniche cose positive erano:gastroscopia,modesta esofagite da reflusso ernia iatale,gastrite ipertrofica con antrite erosiva
urine:sangue(+ - - - )
Secondo il mio medico devo ancora fare la R.M.N. con mdc addome completo perchè dice che si vede meglio.

Questo e tutto ,vi chiedo un vostro parere perchè non vivo più con questi dolori e non si riesce a capire cos'è, chiedo cortesemente di sentire il vostro parere per poter avere un idea che forse non abbiamo avuto su questo problema.E secondo voi questa rmn puo servire a qualcosa dopo aver gia fatto la tac?GRAZIE MILLE, ERIKA.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
le raccomandiamo di non aprire MAI un nuovo quesito inerente lo stesso identico problema, ma di continuare SEMPRE lungo il flusso precedente, importante regola cui lei è contravvenuta già due volte. Questo è indispensabile per poter dare ai vari specialsiti la possibilità di intervenire con migliore efficacia e senza rischio di inutili ripetizioni.
D'ogni modo, la completa negatività degli accertamenti addominali fino ad oggi eseguiti, considerando anche la presentazione del disturbo, parrebbero allontanare i sospetti da una causa "profonda" per avvicinarla invece ad un problema di irradiazione dolorosa di origine neurologico-radicolare. Un contributo importante viene ovviamente dalla visita diretta, che ci è preclusa. Riteniamo utile comunque l'esecuzione della risonanza magnetica, eventualmente mirata anche alla colonna vertebrale lombare, così come una valutazione fisiatrica/ortopedica. Non di rado, questi dolori altrimenti inspiegabili nelle giovani donne sono essenzialmente legati a problemi di postura.

Saluti