Utente 454XXX
Buongiorno da diversi giorni ho inviato alla vostra redazione il referto dell'ultima rmn eseguita in quanto i dolori aumentan sempre di più e mi e stato tolto dall'ortopedico il farmaco che mi aiutava un pò AIRTAL compresse.il referto e il seguente,Ginocchio dx--Condropatia femoro-tibiale di grado maggiore al compartimento esterno,dove si evidenzia focolaio osteocondrosico a livello del piatto tibiale associato ad area di edema osseo intraspongioso.Non segni di rottura dei menischi.Integri i legamenti crociati ed i collaterali.Ai gradi di flessione dell'esame rotula tendente all'altoposizione e all'iperpressione esterna,condropatia femororotulea di alto grado con focolaio osteocondrosico attivo in corrispondenza della faccetta articolare laterale rotulea.Non significativo versamento articolare.Regolare il tendine rotuleo.GINOCCHIO SX--Rotula tendente all'altoposizione e all'iperpressione esterna.Focolaio osteocondrosico attivo a livello della cresta rotulea con ampi fenomeni di iperemia reattiva intraspongiosa.Segni di condropatia femoro-tibiale con alterazioni ossee cortico-sottocorticali pseudocistiche a livello del piatto tibiale esterno e in regione intercondiloidea.Non significativo versamento libero articolare.Integri i legamenti crociati e collaterali.Non segni di rottura delle fibrocartilagini meniscali.R.A.Bilateralmente,aree di alteratosegnale del midollo osseo a livello della regione diafiso-metafisaria distale femorale da possibili fenomeni di riconversione midollare.chiedo spiegazioni perchè l'esame eseguito e durato circa 2 ore molto di più del necessario.ho chiesto se c'eran problemi mi e stato detto:SIGNORA VEDE QUESTA MACCHIA?NON DEVE ESSERCI.per favore potete spiegarmi esattamente cosa ho?son nervosa stanco subito e mangio di tutto in continuazione.Devo eseguir degli esami specifici?il paratormone e alto la ferritina bassa ma non son anemica.grazie un saluto
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
se continua ad aprire nuovi post nessuno Le rispoderà perchè non ci capiremo più nulla, mancando la descrizione della storia clinica precedente.

Provi a postare aggiornando il
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=35932
[#2] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimo dott.Catania non capisco cosa voglia dire di postare su ciò che mi ha consigliato,per quanto riguarda la storia clinica precedente,io so soltanto che ero caduta circa 10 anni fa battendo le ginocchia,a parte il gonfiore iniziale e un po di dolore tutto era passato in 15 giorni.poi dopo circa 4 anni ha cominciato a cedermi e farmi male il ginocchio dx ho fatto una risonanza su consiglio dell'ortopedico e con grande stupore,tornando a visita di lunedi,mi an ricoverata per intervento il giovedì perche la situazione era seria mi an tenuta in ospedale 4 giorni mentre mi avevan detto che andavo a casa l'indomani,ho chiesto il perchè mi an risposto dobbiam tener sottocontrollo il ginocchio.non hoavuto benefici mi an rioperata nel 2006 ma la situazione non e migliorata.se legge i miei post c'è tutto il resto che non sto più ad elencare.l'ultima rmn eseguita e quella comunicata per entrambe le ginocchia.Ora detto ciò io vorrei soltanto capire la mia patologia quale sia,so che ci son delle infezioni ma dovute a cosa?prima i focolai eran soltanto nel ginocchio dx ora in entrambi.cosa significa questa risonanza?perchè mi an accennato a una macchia?ho chiesto al mio ortopedico,ma parla sol di operare senza altro aggiungere,e senza garanzia che riesca,Mi perdonidott.Cataniae anche chiedo scusa perl'insistenza ai suoi colleghi,ma io ho veramente bisogno di saper cosa mi aspetta da utto ciò.Voi tutti siete gentilissimi .un grazie e un saluto.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Intendevo invitarla a continuare a scrivere sulla discussione precedente dove avevano già risposto i collegho ortopedici
[#4] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
egregio dott.CAtania io avevo chiesto al dott:Caruso che mi stava seguendo spiegazioni sull'ultima RMN lui ha chiesto a me cosa avessi,io non lo so so per questo chiedo a Voi di aiutarmi a capire cosa voglia significare la riconversione midollare,non è un problema ematologico ma ortopedico in quanto il dott:Baraldi mi aveva risposto,cosason le alterazioni ossee pseudocistiche e l'iperemia reattiva intraspongiosa,ed inoltre ho diversi focolai,che so che son sintomo di infezione ma dovuta a cosa?perchè non mi chiedon di andare a fondo e cercar di fermarla?io so soltanto che ho subito interventi e terapie di fisioterapia ultrasuoni e tens,ma senza beneficio,so che posso sembrare seccante ma cio che chiedo e soltanto sapere cosa ho veramente e quali tipo di terapia adottare.un grazie e un saluto
[#5] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile signora Annamaria, scusi il ritardo, ma a volte salta la segnalazione di risposta da parte del paziente o sfugge qualche quesito alla nostra attenzione. Ma nel suo caso le avevo risposto e credevo fosse stato tutto chiarito. Non era così!
Ma lei noto che ama un pò la polemica o è un po ansiosa e va a cercare dettagli e lumi su termini ipertecnici che non le danno alcun risultato e beneficio.
Le avevo risposto nel forum di Ortopedia ed adesso ho notato per caso, avendo letto il suo quesito in ortopedia rivolto a me, quest'altro post che lei gironzolando per il sito distribuisce, non avendo lei compreso la risposta che le avevo dato. Lei posta i quesiti ovunque, in libertà, adesso anche in oncologia medica...!!Sperando che non si confonda !!
Se legge bene quanto ho scritto noterà che non ho chiesto a lei cos'ha, ma ho detto delle ipotetiche e ragionevoli diagnosi ma con il punto interrogativo, che erano rivolte a me stesso. Per dire : ma cosa crede di avere? cosa potrà mai avere ? e chiaro adesso ? Quei termini tecnici specifici, come riconversione midiollare, iperemia reattiva e alterazioni ossee peudocistiche non sono altro che descrizioni di passaggi di una deformazione anatomo-strutturali dell'osso del ginocchio e specificatamente delle zone di femore, tibia e rotula che compongono l’articolazione del ginocchio. In breve, senza che lei vada oltre, significa una condropatia seria, di 4 grado, del ginocchio dx. ossia una patologia data da una usura della cartilagine del ginocchio. Mentre al ginocchio sx. ha già una condropatia ma di grado minore. E' necessario un controllo clinico importante e dopo una attenta valutazione dei suoi esami diagnostici per immagini, prima di poter dire con esattezza il da fare. Ma certamente quanto le suggerisce il suo ortopedico, mi sembra veramente più che corretto e valido. Io eseguirei anche della mirata, più completa e prolungata fisiochinesiterapia, oltre a quella già fatta. Certamente la sua è una patologia artrosica,quindi cronica e progressiva. Ma si può ben trattare con impegno e pazienza.
Non pensi molto, gentile signora, ma si rivolga ad Ortopedici e Fisiatri che la cureranno.
Cordialmente


[#6] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
la ringrazio per la chiarezza e scusi l'insistenza ma ho subito tanti interventi non solo per il ginocchio dx,e ora l'ortopedico vuol operar il sx un LATERAL RELASE e senza garanzia,mi chiedo allora RIUSCIRà o sarà peggio di ora?e perchè toccare un legamento se e buono?quanto sarà la riabilitazione?un saluto.le alterazioni e l'ipetremia sono nel ginocchio sx non nel destro'in entrambe le ginocchia dei focolai,