Utente 327XXX
Gentili Dottori,
sono alla 16 ma settimana di gravidanza e da 2 settimane ho sospeso il Cardirene 75. Il Ginecologo ha prescritto la sospensione del farmaco e l'Ematologo ha prescritto calze elastiche classe K1.
Dagli ecodoppler degli ultimi 5 anni risultava una incontinenza tronculare della v.piccola safena di destra e incompetenza safeno poplitea bilateralmente.
Da eco color doppler effettuato al primo mese di gravidanza (non ancora a conoscenza), per un edema al malleolo destro durato circa tre settimane e curato con Daflon 500 e Vasodren, il medico concludeva che i referti precedenti erano inesatti e la sua diagnosi " continente l'ostio e tronco della safena interna ed esterna bilateralmente. Piccoli rami varicosio safenici". Indossare calza elastica collant 10-12 mmHg.
Tra le due prescizioni ho optato per collant ed autoreggenti con compressione
15-18mm hg ed è già difficile indossarle. Poichè ho passato i primi mesi a riposo tra letto e divano ed attualmente faccio, al giorno, una mezz'ora - un'ora di passeggiata a piedi (tempo permettendo) e il resto lo passo a letto a riposo o seduta, vorrei chiederVi:
- in queste condizioni la calza elastica va sempre indossata anche stando a riposo, oppure stando a letto non va indossata?
- possiedo le mutazioni MTHFR I e II in eterozigosi e quest'anno (in primavera-estate) ho avuto episodi ricorrenti di edemi alle caviglie in maggioranza alla destra, ma fortunatamente non eventi trombotici, è sufficiente la compressione 15-18 mm Hg?
- in corso di gravidanza se dovessi avere edemi alle caviglie posso assumere il Vasodren G per aiutare la circolazione, visto che non assumo più neanche il cardirene ma solo il Prefolic ?Vi ringrazio molto e attendo Vs. parere in merito. Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di darLe un parere a distanza di fronte alla circostanza di due ecocolordoppler discordanti.
D'altra parte le calze prescritte corrisponderebbero ai dati rilevati da ciascuno di essi, anche se la compressione di 10-12 mmHg, come anche da Lei giustamente compreso, non apparirebbe razionale per una gravida.
Piuttosto che considerare l'assunzione di farmaci, potrebbe essere indicato adeguare, anche più volte nel corso della gestazione, il livello di compressione allo stato clinico, potendo esso evolvere nel corso della gravidanza.
In conclusione potrebbe essere indicata una complessiva rivalutazione specialistica, anche ripetuta, tenendo per altro nella giusta considerazione l'edema transitorio dell'arto inferiore dx, che, per quanto riferisce, non avrebbe trovato opportuna spiegazione.

Le allego i link ad articoli che potrebbero esserLe utili:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/91-varici-gravidanza.html
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
programmerò dei controlli di volta in volta come lei mi ha giustamente consigliato, anche se i ginecologi non danno molto peso a queste sintomatologie...purtroppo.
Ho letto i suoi articoli davvero molto utili, grazie!
Quando scrive : " Azione delle calze elastiche: l’effetto si esplica quindi prevalentemente durante l’esercizio fisico e la deambulazione" significa che stando a letto non serve indossarle?o addirittura può essere controproducente?
Infine "Le calze elastiche sono a tutti gli effetti un presidio medico e devono rispondere a specifiche caratteristiche strutturali"e ne indica alcune caratteristiche nella dicitura. Conosco le marche più valide e sono anche le più costose, tuttavia nelle sanitarie si possono trovare calze di seconda fascia sicuramente più economiche (visto il quantitativo di cui si deve far uso) ma è consigliabile acquistare questo tipo o conviene non rischiare? Ho cercato sulle varie scatole (varie marche) che già posseggo indicazioni di conformità, ma a parte il marchio CE e indicare dove vengono prodotte non trovo indicazioni su quanto da lei utilmente indicato nell'articolo. Deve invece esserci tale indicazione?Grazie per i Suoi preziosi pareri, cordiali saluti


[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Le calze elastiche non vanno indossate a letto.
Nell'acquisto è opportuno riferirsi a marche di sicura qualità (per lo più distribuite in farmacia o in negozi specializzati), che garantiscono patametri certi, ma anche una qualità che comporta una maggiore durata nel tempo, risultando alla fine anche più convenienti.
L'indicazione ricercata non sempre viene riportata.
Generalmente lo Specialista che prescrive la calza fornisce anche indicazioni su una o più marche da lui ritenute affidabili, corredandole di uno specifico schema di prescrizione.