Utente 328XXX
Soffro da un po di tempo di extrasistole.Per una decina di anni ho sofferto di reflusso gastrico che all'ultima gastroscopia risultava non esserci,ma ha preso il suo posto una grossa ernia iatale.Le extrasistole si presentavano inizialmente la notte appena coricato,ora sono frequenti un po in tutto l'arco della giornata..Ho fatto una visita dal cardiologo che mi ha prescritto un beta bloccante che ha un po migliorato la situazione..Questi episodi di extrasistolia si accompagnavano anche ad altri sintomi quali pruriti,gonfiore addominale..Ho pensato potesse essere l'alimentazione sbagliata e per questo ho fatto una visita dalla nutrizionista..mi ha fatto fare esami tramite dna per le intolleranze ed è risultato che sono intollerante al lattosio e predisposto alla celiachia.Ho iniziato una dieta senza lattosio, ho perso 5 Kg e mi sono sgonfiato.Per 4-5 mesi non ho preso betabloccante e le extrasistole sparite.Premetto che per me questi mesi sono stati abbastanza pesanti per questioni di lavoro..Sembrava essere rinato...Ora mi ritrovo al punto di partenza.Continuo a non assumere alimenti con lattosio, a mangiare in maniera regolare(3 pasti + 3 spuntini)...Ma le extrasistole sono ricomparse piu frequenti di prima..Mi chiedo potrebbero essere collegate all'alimentazione o magari qualche altro tipo di intolleranza alimentare.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Ci sono periodi stagionali come l'autunno e la primavera in cui i disturbi digestivi si riaccentuano, potendo favorire la ricomparsa di extrasistoli cui lei é predisposto proprio per l'ernia gastrica jatale ed il reflusso gastro-esofageo che non sono direttamente riconducibili ad intolleranze alimentari.
Cordiali saluti