Utente 717XXX
Buonasera

8 giorni fa durante un'escursione universitaria in montagna mi sono trovato una zecca di colore nero addosso, sotto la pancia. Non avendo conoscenze sull'argomento, l'ho estratta con le mani (la zecca camminava ancora dopo l'estrazione) e in quel momento non ho notato alcun segno sulla pelle. Tuttavia oggi, a distanza di 8 giorni, ho notato un puntino rosso nella zona in cui avevo trovato la zecca attaccata e mi sono un pò allarmato. Devo preoccuparmi?cosa mi consigliate di fare?Tra le altre cose il mio medico curante è a 600 km di distanza per cui non ho la possiblità di recarmi da lui

Vi ringrazio per le eventuali risposte
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente le zecche sono portatori in alcuni casi di virus(Arbovirus) o batteri(Rickettsie, Borrelie, etc) che possono dare malattie febbrili acute o croniche anche gravi. La necessità di fare una profilassi antibiotica è molto controversa, e vale solo per la Malattia di Lyme. Personalmente nel caso citato non le consiglio l'assunzione di antibiotici ma soltanto in caso di episodio febbrile rilevante di riferire prontamente al medico curante di essere stato punto da una zecca.