Utente 190XXX
mia madre da sempre ipertesa assume farmaci per regolare la pressione e specifivatamente olprezide40/25 al mattino , la sera assume adalat 30 e 1,25 di betabloccante, tale terapia manteneva i valori pressori nella norma ma a seguito di terapia per un infezione da zoster mia madre comincia a sentirsi sempre piu debole e inappetente, il giorno ha sempre sonno gli misuro la pressione costantemente la mattina e la sera e anche durante il giorno, i suoi valori sono scesi di brutto, ha anche leggere amnsie, decido di rivedere la terapia spezzando a metà l'olprezide e acquistando in farmacia adalat da 20mg anzichè 30 tutto questo con il consulto del medico di base, i valori sono un po aumentati anche se di poco, premetto che non ha mai avuto capogiri e che la pressione o alzata dal letto o a letto è sempre uguale. la cosa su cui volevo essere rassicurato è se l'olprazile si può dividere o se cosi facendo si fa un errore. mia madre ha 85 anni e per portarla in giro a fare esami è molto difficile in quanto si rifiuta categoricamente, premetto che è stata visitata da un cardiologo circa sei mesi fa e che a suo avviso non vi erano a parte l'ipertensione problemi di natura cardiaca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La paziente cosi anziana assume un dosaggio di diuretico molto elevato 25 mg di idroclorotiazide contenuti mell Olprezide.
Questo dosaggio, specie nell anziano che non beve liquidi a sufficienza (1,5-2 litri di acqua al di) provoca effetti come quelli da lei descritti e solitamente altri effetti negativi sulla funzione renale.
Ne parli con il suo medico
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la risposta ancher se non ha chiarito i miei dubbi,
quello che volevo sapere è se questo farmaco si può dividere, cosa che ho gia fatto ma non sono sicuro se sia la cosa giusta, la cosa giusta sarebbe quella di acquistare confezione con posologia inferiore ma avendone gia due scatole e su consiglio del medico sto dando a mia madre la pillola divisa in due
[#3] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
pensa che anche 12,5 mg di tale diuretico possa essere troppo? in effetti avevo pensato all'eventualità di una possibile disidtratazione per cui sto molto attento a somministrare liquidi a mia madre, soprattutto acqua
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La compressapuo essere divisa a meta.
È difficile dire se sua madre abbia bisogno o meno di un diuretico, perche non conosco le sue parologie ed i suoi esami.
Le richiamo l attenzione sul controllo scrupoloso della funzione reanle e sugli elettroliti plasmatici che devono essere ripetuti frequentemente
[#5] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
grazie molto per le risposte, per quanto riguarda la situazione renale dalle ultime analisi fatte circa sei mesi fa mia madre aveva l'urea un po alta circa 60 su un valore di riferimento massimo di 45 mi pare e aveva la CREatinina nei limiti ovvero 0,8, faremo di nuovo le analisi a breve, pensa che per quanto riguarda i reni alla luce di questi valori si possa essere ottimisti?
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lìazotemia un po' elevata con creatininemia normale e' appunto la conferma di cio' che le dicevo circa la disidratazione della paziente.
E' opportuno quindi che venga rivista la terapia diuretica
Ne parli con il suo cardiologo
Cordialita'
cecchini
[#7] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
seguirò i suoi consigli e la ringrazio per la sua disponibilità