Utente 317XXX
Buona sera a tutti i Medici on-line,dunque vengo subito al problema.Sono un ragazzo di 20 anni,da alcuni anni soffro di tachicardia sinusale a causa del mio stato ansioso frequente,questo tipo di tachicardia mi è stata riscontrata in seguito a vari accertamenti fatti a proposito di ciò tra cui :ECG,ecocardio,holter 24 h,tutti nella norma a parte una frequenza che varia tra i 83-93 battiti al minuto con picchi di 100-102 dopo un pasto abbondante,la pressione sanguigna è piuttosto accettabile,misurata 3 volte in un giorno con una media di 135\80,la domanda che vorrei porvi e se un attività fisica moderata tipo corsa o bici,2 volte a settimana potrebbe giovare ciò,da premettere che svolgo una vita ultimamente stressante ,mi alzo tutte le mattine alle 5 e mezza per prendere il treno che mi porta all'universita ,per poi ritornare alle 4 a casa,quindi potrei trovare 1 oretta di tempo dopo l'universita per praticare un po di sport,secondo lei potrebbe essere controproducente in questa circostanza di stress? grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Svolgere una regolare attività fisica non può che esserle di vantaggio, sia nello scaricare, almeno in parte, lo stress che riferisce, che nel favorire, a lungo andare, un miglior controllo della frequenza cardiaca.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la tempestiva risposta...secondo lei una frequenza del genere è pericolosa a lungo andare ?
[#3] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Lei deve porre attenzione sulla causa, non sul singolo effetto. È riconosciuto che lo stress sia associato ad un aumento del rischio cardiovascolare e non solo. Quindi attenzione alla sua ansia, e si consigli con il Medico curante per eventuali indicazioni in merito.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Capisco perfettamente,e grazie mille,sicuramente devo porre attenzione a questo problema anche se la mia non è una vera e propria ansia rivelata con crisi di panico,è solo un senso di irrequietezza,e forte emotività,tutti problemi che però devo eliminare perche comunque sono fattori di rischio per il mio organismo,forse non tanto ora perche sono giovane,ma fra qualche anno potrebbero causarmi problemi,che dire praticherò attivita sportiva anche dopo l'università e cercherò di affrontare il tutto con più calma,la ringrazio per la sua disponibilità e tempestività nel rispondermi,Buonagiornata e buon lavoro.