Utente 309XXX
Continuo a scrivere su questo sito, dopo aver chiesto altri consulti a riguardo.
Ho 25 anni, non fumo, non bevo, non uso altre sostanze, faccio sport (sporadico, ma tutte le settimane), non faccio una vita troppo sedentaria dato che lavoro, faccio il cameriere, studio e appunto ogni tanto mi dedico allo sport (o qualche partita di calcetto, almeno una alla settimana). Ormai è poco più di un anno che le mie erezioni non sono eccellenti.. Non ho forti erezioni nè mattutine nè durante il giorno, le mie erezioni sono deboli. Senza stimolazione manuale la mia erezione non diventa mai effettiva, se invece stimolo manualmente riesco a far acquisire vigore al pene. Solo con grande eccitazione (e stimolazione) riesco con difficoltà a raggiungere la piena erezione, che non riesco a tenere neanche per 60 secondi a meno che non ci siano stimoli meccanici. Mi è più facile tenerla da seduto che in piedi, in più anche se il piacere all'orgasmo è invariato, il piacere alla stimolazione non è eccellente, a volte fastidioso.. se mi fermo e riprendo torna piacevole. Non so cosa fare o quale possa essere la soluzione, ho fatto dosaggi ormonali ma hanno escluso problemi legati a questo. Ho un varicocele di 2° grado a sinistra e 1° a destra ed una protusione discale L5-S1. Ma mi hanno detto che questi problemi non dovrebbero influire. In seguito all'uso di tradamix, un integratore, l'erezione è stata più duratura e rigida dopo una settimana dieci giorni.. ma all'interruzione, dopo 4-5 giorni sentivo che la cosa scemava, mi sento di escludere il problema psicologico, la cosa non mia avvilisce, almeno non consciamente.. perchè credo (spero) si possa risolvere.. ma essendo molto lungo il tempo del deficit (più di un anno) non ho potuto fare a meno di fare tante osservazioni.. Finora tutti mi dicono che il problema è psicologico ma non credo. Cosa ne pensate? Può esserci un'altra causa? Può essere, per assurdo, una pallonata nei testicoli come è potuto capitare tante volte, una protusione discale, un varicocele, un problema vascolare, anatomico, qualsiasi cosa.. o è imputabile davvero solo a cause psicologiche?? Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,gli aspetti psicologici,nella disfunzione erettile,sono sempre presenti,sia in forma primitiva che secondaria.Personalmente,anche per un problema metodologico,
piuttosto che soffermarmi sulla presenza di un varicocele,che investe unicamente l'aspetto del potenziale di fertilità (ha mai eseguito uno spermiogramma?),verificherei le modalità dell'afflusso ematico che induce e sostiene l'erezione,eseguendo un ecocolordoppler penieno dinamico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore, si farò lo spermiogramma lunedì.
Se l'ecocolordoppler penieno dinamico dovesse confermare un problema di afflusso ematico, ci sarebbe comunque una soluzione definitiva al problema? O questa condizione è destinata a permanere?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…aspettiamo gli esiti.Cordialità.