Utente 328XXX
Salve, da circa un anno ho rapporti sessuali regolari circa 2 volte a settimana, ho 19 anni, purtroppo credo proprio di soffrire di eiaculazione precoce in quanto basta anche soltanto un minuto di contatto con il mio pene per arrivare al momento dell'eiaculazione. Ovviamente è una cosa molto frustrante per me e vorrei cercare, per quanto possibile, di uscire fuori da questa situazione. Ho deciso di scrivere quì perchè un altro problema è che ho molta vergogna di presentarmi personalmente dal medico.
Spero proprio che qualcuno possa aiutarmi.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,oggigiorno siamo in possesso di presidi farmacologici molto efficaci,sia sotto forma di compresse,che pomate,che spray etc. ma,in medicina,prima di una terapia,si pone una diagnosi,basata,innanzitutto,sull'esame obiettivo,onde escludere la presenza di alterazioni anatomiche (fumosi,frenulo breve etc.).Superi la vergogna e contatti il suo medico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto per la sua risposta, proverò a farmi coraggio e mi recherò dal mio medico sperando di trovare qualche soluzione.
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio molto anche lei dottor Beretta, gli articoli indicati da lei hanno chiarito meglio alcuni dubbi, al più presto mi recherò dal medico sperando di risolvere questo mio problema.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
Mi associo ai colleghi nella risposta .

L' eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce di conseguenza.

Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.

Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico,
psicoterapia,
terapia di coppia ad orientamento sessuologico,
trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale),
farmaco on de mand( cioè al bisogno).

A diagnosi andrologica effettuata, si stabilità il protocollo terapautico adatto a lei.
Lei è molto giovane ed un lavoro poliedrico e ben fatto sulla sua sessualità potrebbe i segnale molto, oltre che migliorarla e modificarla.

Le allego un canale salute sull' e.p.ed altre letture che troverà al suo interno.


http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatte tutte le valutazioni indicate dal suo medico di fiducia poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.