Utente 205XXX
Buonasera,
vorrei un vostro parere nonostante sia stata rassicurata dal mio ginecologo. Sono incinta alla 32 settimana della mia seconda gravidanza e come è risultato con il primo figlio anche questa volta le analisi iniziali hanno evidenziato che non sono immune dalla toxoplasmosi. Il mio dubbio sorge da un recente prelievo, fatto la metà di questo mese, che ha evidenziato le IgG a 9 ( risultato significativo > 9) nonostante le IgM siano sempre state nel corso della gravidanza negative (nel corso della gravidanza anche i valori delle IgG sono stati sempre variabili da 4, 5 , 7 fino ad arrivare questa volta a 9). Vorrei infatti chiedere da cosa dipende questa variabilità delle IgG e se può dipendere da un eventuale contagio avvenuto e non ancora riscontrato nelle analisi. Mi sono dimenticata di dire che qualche giorno dopo ho rieffettuato il prelievo con lo stesso esito. Spero di essere stata chiara ma tutti mi hanno rassicurata dicendomi che fino a quando le IgM sono negative non ho x niente motivo di preoccuparmi eppure io continuo ad esserlo.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il valore di laboratorio che deve far pensare ad una infezione primaria in una donna NON IMMUNE è la positività delle IgM ,in seguito le IgM calano come titolo e si presentano le IgG , che ci segnalano la "memoria immunologica".
Mi auguro di essere stato chiaro.!
SALUTONI
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore Lei è stato molto chiaro. Sono tranquilla considerato che mensilmente ho sempre effettuato il test e l'esito delle IgM è stato sempre negativo però volevo capire da cosa può dipendere questa variabilità delle IgG. E' possibile che nell'arco di un mese le IgM si siano azzerate? Cmq ho rieffettuato nuovamente un prelievo in un laboratorio privato e anche questa volta a distanza di 15 gg le IgM sono sempre negative mentre le IgG hanno un valore definito "dubbio" e mi hanno spiegato che spesso in gravidanza esistono delle reazioni crociate che alzano i valori degli anticorpi. MI scusi ma la situazione la sto vivendo con molta ansia.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Perfetto le hanno spiegato bene!
In bocca al lupo
[#4] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera Dottore,
sono di nuovo a disturbarLa perché vorrei sentire un altro parere in merito sempre alla questione toxoplasmosi. A distanza di un mese ho rieffettuato il toxo test presso la struttura ospedaliera della mia città e questa volta mi trovo di fronte a questa situazione: IgG 10 (valore significativo >9) IgM sempre negativo (metodo chemiluminescenza). Sentito il mio ginecologo mi ha consigliato di farle nuovamente ma in un centro privato che questa volta ho cambiato rispetto alle volte precedenti. Qui hanno utilizzato il metodo ELFA bioMerieux e le IgG sono Negative a 0 (Negative da 0 a 4) e le IgM sempre Negative. La situazione mi ha rincuorata un po' perché sinceramente non riesco assolutamente a capire come sia possibile l'aumento delle IgG difronte a IgM negative da un mese (in questo mese l ho ripetuto 4 volte il toxo test con IgM sempre negative). Come è possibile che la situazione sia così variata da un laboratorio ad un altro???Può essere il metodo differente di come vengono analizzate??Anche per Lei è impossibile l'infezione da toxoplasma??Cmq ho effettuato anche l'Avidity Test delle IgG ma ancora sono in attesa del risultato.