Utente 328XXX
Esito dell'ecografia addome completo:
Colecisti sovradistesa con diametri 9x3cm, con sottile deposito di fango biliare lungo il fondo senza ispessimento parietale.
RENI in sede normali x dimensioni con ecostruttura sovvertita, riduzione dello spessore corticale ed aumento dell'ecogenicità parenchimale, quadro sospetto x nefrocalcinosi, meritevole di valutazione specialistica nefrologica, esami di laboratorio, rivalutazione ecografica entro 3 mesi.
Il mio medico mi ha prescritto compresse x i calcoli biliari, esami del sangue, visita nefrologica e ecografia. Mi devo preoccupare? Devo aspettare sino al 15 Gennaio x la visita.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Deve seguire ciò che giustamente le ha indicato il medico di base. Non si allarmi prima di avere i dati ematochimici. Soprattutto se ha già effettuato esami in passato sempre risultati nella norma
[#2] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Ho fatto esami sangue e urine e ho sballato i seguenti esami:
U-CREATININA 2.89 (0.60-1.80) - BICARBONATI VENOSI 30 (23.0-27.0) - PROTEINE URINE 20 (0-15). I valori del sangue di creatinina, urea ecc sono nella norma e anche le proteine, calcio, magnesio nelle urine delle 24 ore sono normali. Nel sedimento urinario ho cristalli di urato amorfo. Premetto che le proteine nelle urine e i cristalli sono identici al prelievo di maggio. A Ottobre avevo fatto altro controllo ma solo del sangue e avevo calcio un pò + alto della norma, potassio + basso e bilirubina + alta, ma nell'ultimo prelievo è tutto a posto. Ieri sono andata dal nefrologo e mi ha detto che vuole ricoverarmi per vari accertamenti, perchè dall'ecografia risulta che i reni sono ancora di dimensioni normali ma che l'ecostruttura sovvertita con nefrocalcinosi è un quadro complesso che per il momento non mi da problemi ma che sicuramente se non mantenuto in questo stadio mi darà problemi seri ai reni. Che bella notizia? Sicuramente farò gli accertamenti, ma non capisco come mai i valori siano rientrati nella norma (calcio, potassio) e poi ho letto che con insufficienza renale dovrei avere la creatinina, azotemia del sangue alti e la creatinina nelle urine bassa.
Non capisco + niente e sono veramente preoccupata.
[#3] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile signora, comprendo la sua preoccupazione. Deve però considerare che non ha insufficienza renale cronica ed i valori normali di creatinina ci tranquillizzano. Inoltre non ha nemmeno ancora una diagnosi di nefrocalcinosi. E' proprio per questo motivo che il collega le ha consigliato il ricovero. Una semplice ecografia non permette di fare diagnosi ma certamente pone il sospetto. L'ecografia ha indicato che la struttura parenchimale del rene è alterata e quindi degna di ulteriori accertamenti. Una indagine TAC sicuramente sarà determinante per porre la diagnosi di nefrocalcinosi. Una volta posta, eventualmente, tale diagnosi è necessario andare ad indagare quale sia stato il disordine metabolico che ha causato questo disturbo. Il riconoscimento precoce di questo e la sua correzione mediante adeguata terapia le permetterà infatti di ridurre al minimo il rischio di incorrere in un danno renale cronico.
Questo è fondamentale in quanto le possibilità terapeutiche disponibili si riducono fortemente all'insorgenza della malattia renale cronica.
Segua quindi le indicazioni che le vengono date.
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno e grazie per la tempestiva risposta.
Sicuramente seguirò le indicazioni del nefrologo....è stata già una fortuna che la mia dottoressa mi abbia prescritto l'ecografia, altrimenti non mi sarei accorta di niente. Anche il nefrologo ha confermato che purtroppo i reni non danno sintomi finchè non sono compromessi, se non nel caso che si verificano delle coliche, calcoli ecc...
Se il valore del calcio è così importante non capisco il perchè non venga quasi mai fatto.....ho controllato tutti gli esami precedenti e ho dei valori di calcio solo quando ero piccola. Sono stata donatrice AVIS sino all'anno scorso e non mi hanno mai controllato il calcio!!!
[#5] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Signora purtroppo esistono centinaia di patologie. Il dosaggio della calcemia è sicuramente importante nel suo caso ma allo stesso modo potrei dire per molte altre patologie che possono essere diagnosticate con analisi ematochimiche che non vengono effettuate di routine.
E' il sintomo a guidare la richiesta del medico e gli screening di massa vengono effettuati su patologie di larga scala, ovvero su patologie che hanno una elevata frequenza nella popolazione generale (vedi diabete).
Non se la prenda con l'Avis.....
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Non me la prendo assolutamente con l'AVIS. Mi ponevo il quesito di come mai non avessero mai considerato questo valore, dato che sono sempre molto puntigliosi. In effetti ora lo considero un valore importante nel mio caso specifico, ma prima non sapevo nemmeno quasi della sua esistenza a livello di controllo con le analisi.
Grazie di tutto, magari Le scriverò ancora, dopo avere effettuato tutti gli accertamenti previsti dal nefrologo.