Utente 317XXX
Gentili medici

Ho 36 anni, sono alto 1,86 peso 96kg e lavoro al pc. Gli esami strumentali non hanno mai evidenziato problemi a livello cardiaco, holter delle 24 ore ecg ed eco hanno sempre rilevato valori nella norma tuttavia nell'ultimo eco il cardiologo ha evidenziato una minima retroflessione telesistolica del lembo posteriore mitralico con minimo rigurgito valvolare sostenendo che probabie l'abbia sempre avuta e che non è niente.
Per quanto riguarda l'OT sempre valori normali.

Premesso questo...

La mia terapista mi ha prescritto una terapia con Sereupin (Paroxetina) che ho iniziato 5 giorni fa per migliorare uno stato d'ansia generalizzata che mi porto dietro da quasi tre anni. Ne prendo mezza pasticca da 20mg al mattino.

Al contempo sto facendo una terapia con Plaunac (Olmesartan Medoxomil) per tenere a bada dei valori pressori rilevati come tendenzialmente alti da holter pressorio. Avevo spesso picchi di 170/110 specie di mattina.

Inoltre assumo Pantorc per una lieve gastrite cronica.

Ora il dubbio/paura che mi affligge è: La Paroxetina può improvvisamente allungare il QT al punto di provocare una fibrillazione ventricolare?

Ho questa paura perché nel 2006 ho avuto un episodio di fibrillazione atriale parossistica durata 16 ore risolta non ricordo se spontaneamente o con cordarone... comunque avevo 2 flebo. Mio padre ci soffriva e prendeva idrochinidina ma aveva episodi frequenti. Una volta dimesso mi hanno prescritto 1/4 di pasticca di Tenormin che ho dovuto sospendere - su indicazione del cardiologo - dopo 40 giorni perché il battito non seguiva lo sforzo. Inoltre non hanno riscontrato patologie che potessero innescarla.

Da questo episodio si sono succedute in modo molto sporadico extrasistole - specie post prandiali - o in fase di recupero specie in stati ansiosi e nulla più che inoltre avevo risolto con Kavanz2 (fitoterapico).

Ora sono 5 giorni che assumo Sereupin, tre giorni fa si sono ripresentate esordendo con uno sfarfallio durato qualche secondo ed oggi post prandiali. E' la paroxotina la causa oppure aver sospeso il kavanz? ammetto di non accettare psicologicamente un antidepressivo e che cio può arrecarmi ansia specie dopo aver appreso questa infomrazione sul qt.

Cosa mi suggerite? devo rifare tutti i controlli? se si tra quanto tempo? nel frattempo ci sono sintomi che possono presentarsi se il qt si allunga?

Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se tutti quelli che assumessero paroxetina dovessero presentare fibrillazione ventricolare sarebbe un ecatombe in Italia.
La cosa piu semplice è dire alla sua psichiatra di prescriverle un ECG per il calcolo del QTc.
Cerchi di ridurre il peso, perche quello è effettivamente un foattore di rischio
Ed ovviamente stia lontano dal fumo
Arrivederci