Utente 329XXX
salve a tutti. ho 36 anni maschio. e faccio una vita ultra sedentaria da 6 anni. prima facevo attività fisica aerobica per 10 ore a settimana. sono bradicardico con battiti che variano tra i 58 e 62 btm. pressione massima 100/110 e minima 50/60. fumatore a 10sigarette al giorno. un po stressato per via del lavoro che non c è e sono emotivo. no cordiopatie in famiglia. il mio quesito è il seguente: se faccio Una rampa di scale, o sollevo un un pacco d'acqua, o mi alzo all'improvviso avverto chiaramente battiti forti maaa piu lenti. i battiti restano regolari ma numericamente inferiori. perchè non si accellerano nell'immediato sforzo? i toni li avverto sia nel collo che nel petto ma non capisco perchè nel momento dello sforzo anziche aumentare per una decina di secondi diminuiscono. quale potrebbero essere el cause? quali esami potrei fare per capire se c è un eventuale disturbo? eventuali analisi del sangue piu specifiche oltre quelle di routine dove ho riscontrato solo ed esclusivamente un colestorolo cattivo a 210 e quello buono a 60. in attesa di un vostro fiducioso riscontro porgo distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non mi pare niente di preoccupante, anzi solitamente i bradicardici sopravvivono piu' dei tachicardici.
Esegua un ECG da sforzo, dato che e' fumatore.
E se davvero fosse preoccupato del suo cuore, smetta di fumare.
Ridurra' davvero il rischio di infarti , ictus e di cancro, altro che battiti lenti....