Utente 709XXX
Da un paio di mesi ho qualche problema al pene. Nella parte centrale interna, nella parte superiore, ad un cm circa dalla radice, all’attacco con il pube, è presente un elemento interno dolente della dimensione longitudinale di due - tre cm, come un corpo granuloso semirigido posto sopra i corpi cavernosi, centralmente al di sopra degli stessi, del diametro di circa 4mm: forse un alterazione del nervo o dell’arteria dorsale, oppure della vena dorsale superficiale o della profonda, non sono in grado di capirlo. A riposo tale elemento non da alcun fastidio, toccando e stringendo per palparne la consistenza è leggermente dolente. All’inizio il dolore aumentava durante l’erezione, dopo c’è stato un forte calo della funzione erettiva che non era più quella dei 20 anni, ma che non è mai mancata anche se ho quasi 64 anni. C’è una correlazione fra i due fatti?, ho motivo di seria preoccupazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,probabilmente si tratta di una placca fibrosa di Induratio Penis Plastica,che,essendo potenzialmente un processo evolutivo-degenerativo,può dar ruolo ad una disfunzione erettile con o senza dolenzia,con l'interessamento delle tuniche di rivestimento dei corpi cavernosi.Questa patologia é più frequente nei dismetabolismi (ipertensione,diabete,dislipidemie etc.),per cui Le consiglio di individuare un andrologo esperto che possa inquadrare il problema a 360 gradi,ottimizzando l'intervento diagnostico-terapeutico.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro utente come detto dal collega potrebbe trattarsi della Malattia di LA Peyronie o Induratio Penis Plastica,si rivolga ad un andrologo per un corretto inquadramento dignostico-terapeutico.
Cordiali saluti
Dott.Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
[#3] dopo  
Utente 709XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per la risposta, il problema per me è che nella mia zona non riesco ad individuare un andrologo, sapete darmi un consiglio per persona di esperienza. Grazie ancora
[#4] dopo  
Utente 709XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimi Dr. Pierluigi Izzo e Dr. Patrizio Vicini
Mi scuso per non aver indicato la località in cui mi trovo per cui non potevate darmi indicazioni. La mia residenza è Lecce, non riesco ad individuare un andrologo, sapete darmi un consiglio per persona di esperienza, anche negli intorni, con cui avere almeno un primo approccio sulla situazione e sulle possibili evoluzioni della malattia ed eventualmente poi spostarmi in altra zona ove trovare professionalità adeguata. Circa la diagnosi di possibile Malattia di LA Peyronie o Induratio Penis Plastica, ho analizzato gli altri sintomi che la caratterizzano. l'incurvamento che non è presente, sarà perchè in una fase iniziale o perchè trattasi di altro? Spero di trovare un andrologo su vostra indicazione. Un urologo, a Lecce ce ne sono diversi, può avere lo stesso le competenze? o devo trovare una professionalità nell'ambito delle malattie della circolazione? Il mio medico di famiglia mi ha consigliato di cercare in sedi universitarie, ma neanche a Bari ho trovato nulla. Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore puo consultare la mappa andrologica del sito della Società Italiana di Andrologia.
Cordiali saluti