Utente 713XXX
Sono stato operato nel giugno del 2013 di ernia inguinale dx in anestesia locale.
A distanza di 6 mesi avvero un fastidio ed un senso di peso al basso ventre dx con alcune volte dolenzia al testicolo dx e muovendo la gamba dx sento come ci fosse qualcosa all'interno dell'addome lato dx.
Ho effettuata una ecografia che non ha evidenziato nulla ed il chirurgo che mi ha operato continua a dirmi che è tutto ok ma i dolori ed i fastidi permangono.
Premetto che in fase di operazione l'anestetico utilizzato non solo ha fatto uno scarso effetto ma pare , a detta del medico che mi ha operato, che abbia provocato una sorta di marmorizzazione dei tessuti con conseguente difficoltà nel ricucire gli stessi. Ho pensato di ricorrere ad un altro chirurgo per una nuova visita e di effettuare una tac di controllo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La TC non serve. Un ulteriore parere chirurgico può essere consigliabile.
[#2] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la sua celere risposta . Seguirò il suo consiglio e lo farò al più presto. Ma cosa potrebbe provocare tali fastidi?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Una cosiddetta cicatrice dolorosa dovuta all'intrappolamento di qualche fibra nervosa sensitiva nella zona di cicatrizzazione.
[#4] dopo  
Utente 713XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ma questo può voler dire convivere con il dolore e/o sottoporsi a nuovo intervento?
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Solo una visita potrà fare diagnosi e individuare la terapia.