Utente 329XXX
Ho fatto le analisi sangue e urina dopo quasi 2 anni da l'ultima volta 28 03 2011,e ho riscontrato un valore di glicemia(metodo enzimatico) di216 e del valore di glucosio nel'urina di 1225.I valori precedenti erano 116-assenti,faccio
presente che sono iperteso da piu' di 20 anni e sono stato sempre sotto terapia.
Queste analisi erano state previste proprio per una visita cardiologica insieme
alla visita oculistica(fondo dell'occhio)e ecocordoppler che svolgo periodicamente.Seguo una dieta leggera,non mangio piu'dolci da tempo.
Un particolare che posso ricordare e che in questi ultimi 2 anni,prima la cassa integrazione poi la perdita del lavoro in pratica la mia vita e' cambiata da essere molto attiva a essere malgrato alcune camminate che mi piace fare,piu' sedentaria.Altra cosa che posso dire e' che ho fatto uso in questi ultimi mesi dopo la visita oculistica 13 09 2013 per la cura di una congiutivite.datami dal'oculista un collirio a base cortisonico RED OFF di un primo collirio,poi ho sospeso per circa un mese e di mia iniziativa ho cominciato un altro collirio fino a quando ho ritirato il risultato dell'analisi.Volevo chiedere sé puo' essere successo qualcosa nel mio metabolismo o sé l'uso del cortisone usato prima delle analisi possa avere alterato i valori.Vi ringrazio i anticipo del vostro interesse.Maurizio Rossi.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Francesca Garino
28% attività
4% attualità
4% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Buonasera,
già il valore di glicemia di 2 anni fa non era completamente nella norma, nel senso che per valori di glicemia superiori a 110 si parla di "alterata glicemia a digiuno", che è una condizione di aumentato rischio di diabete.
Il riscontro di una glicemia superiore a 200, se associata ai sintomi del diabete (necessità di bere e/o urinare di più, calo di peso) è di per sè diagnostica di diabete; in assenza di questi sintomi è bene ripetere una glicemia a digiuno (magari associata al dosaggio di emoglobina glicata, che dà un'idea delle glicemie dell'ultimo periodo), se risulta maggiore di 140 si conferma la diagnosi di diabete.
La sedentarità può aver favorito un'evoluzione in questo senso ed è assolutamente consigliabile ricominciare con un'attività fisica regolare; difficilmente invece il cortisone può avere determinato questo aumento della glicemia trattandosi di un collirio e non di una terapia sistemica.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Buon giorno Dr.ssa Francesca Garino,ho appena ritirato ulteriori analisi glicemici,le premetto che lunedi' le faro' vedere al mio medico di famiglia e il 18 12 ho preso un impegno con un diabetologo in ospedale,comunque a parte questo mi fa piacere sapere un suo parere in proposito.Queste analisi sono state ripetute dopo 5 giorni le altre senza aver corretto di molto il mio stile di vita dato ancora il poco tempo per organizzare una dieta e un movimento appropriati.
emoglobina glicata(HbA1c) 65 Valore 20 42 48 limite per diagnosi diabete
glicemia metodo enzimatico 191
glicemia dopo colazione206
insulina metodo chemiluminescenza 7,09 valore 1,9-23
insulina dopo colazione metodo chemiluminescienza 9,18
La ringrazio in anticipo di un suo parere.
Un saluto .
[#3] dopo  
Dr.ssa Francesca Garino
28% attività
4% attualità
4% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Buonasera,
sulla base degli esami effettuati risulta confermata una diagnosi di diabete.
Sicuramente si conferma la necessità di modificare lo stile di vita (alimentazione ed attività fisica), per l'eventuale terapia medica sarà il diabetologo a valutare alla sua prossima visita se associarla già in prima battuta o aspettare i risultati della terapia non farmacologica.