Utente 329XXX
Buongiorno, ho 40 anni e ho sempre fatto sport, corsa a piedi, ciclismo a livello agonistico e all'età di 25 anni avevo già fatto un Holter dinamico in quanto avvertivo strani battiti preceduti da una pausa e poi un battito più forte ben avvertito (tipica exstrasistolia). L'allora medico (tra l'altro sportivo) mi aveva detto che non c'era niente in quanto era tutto nella norma e poi era dovuto anche al fatto che correvo in bici e quindi ogni tanto qualche battito di quel tipo ci poteva stare. Adesso sono diversi anni (5-6) che non faccio più tanto sport, a parte un pò di corsa a piedi e un pò di tapirulan o cyclette in palestra (sul posto di lavoro, in quanto sono militare e ci obbligano ad andare almeno 2 volte a settimana). Da premettere che da 5 anni faccio il pendolare per andare al lavoro ( 2 ore al mattino dalle 6 alle 8 e 2 ore alla sera dalle 17 alle 19) dal lunedì al venerdì e lavoro prettamente davanti al pc chiuso in quattro mura (odio i posti chiusi, mi opprimono). E' da circa un anno che questa situazione comincia a pesarmi un pò e avverto battiti strani abbastanza spesso non tutti i giorni. Il battito strano è ben avvertito sul lato alto sinistro del petto ed è strano, tipo una vibrazione abbastanza violenta e ben avvertita al petto, sembra quasi una contrazione del muscolo pettorale e subito dopo mi viene da sputare l'aria fuori. Di solito mi vengono alla sera (evidentemente è lo stress che accumulo durante il giorno) mentre un mese fà circa mi è successo mentre facevo tapirulan e per ben tre volte consecutive (la cosiddetta "tripletta") e mi sono un attimo impressionato. Aggiungo che ultimamente avverto qualcosa al petto tipo una fibrillazione, come se il cuore per un attimo si stesse fermando e al contempo avverto come un improvviso mancamento, come se stessi svenendo e un forte e brevissimo giramento di testa. Credo che molto dipende da un fattore psicosomatico perchè normalmente mi sento bene e quando faccio le scale o una salita non avverto niente di strano o quando faccio cyclette anche a ritmi elevati. Aggiungo che da qualche mese (solo quando sono in piedi) avverto quasi continuamente una tensione addominale, senza dolori, ma con fastidio (compreso meteorismo) e un leggero senso di mancanza d'aria e questo evidentemente influisce molto sul discorso delle extrasistole. Comunque per concludere, dopo che ho fatto questa anamnesi al mio medico curante mi ha prescritto un Holter dinamico che ho fatto la settimana scorsa e tra i rilievi hanno riportato quanto segue:
ritmo sinusale con trend circadiano;
battiti prematuri sopraventricolari sporadici;
extrasistolia ventricolare classe 1 sec. lown;
non modificazioni significative del complesso ST-T.

P.S. Nel 2002 mi sono operato al naso per curare la deviazione al setto in quanto soffrivo di apnea notturna.
Grazie per un vostro consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le sue sono extrasistoli non significative dal punto di vista oggettivo, ma rappresentano un problema per la sua qualità di vità. Cerchi di valutarle per quello che sono e può essere utile evitare i fattori facilitanti le extrasistoli o limitare l'assunzione di determinate sostanze: stress fisico o psichico, caffè, the, cioccolato, fumo di sigaretta, sostanze gasate.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dr Rillo anch'io penso che non siano significative e che dipendano molto da un fattore psicologico, emotivo, psicosomatico che dir si voglia. D'altronde anche eliminando le sostanze eccitanti mi riesce difficile o impossibile eliminare lo stress psico-fisico al momento in quanto essendo militare devo sperare in un trasferimento vicino casa e al momento non c'è questa possibilità. Il problema poi è che anche se penso e cerco di convincermi che sia solo un fatto di testa, di pensieri continui negativi, quando mi vengono questi spasmi, lampi e similari al petto con conseguente giramento di testa quasi da svenimento, mi preoccupo non poco e penso sempre al peggio, anche se cerco di calmarmi da solo. Mi stò aiutando con tisane relax alla sera con l'aggiunta di pillole alle erbe come le SEDATOL, con concentrato di passiflora, biancospino etc.. Secondo lei dovrei fare comunque una visita cardiologica o optare un consulto da uno psicoterapeuta o cercare solo di non somatizzare troppo le situazioni stressanti con qualche tecnica particolare di rilassamento? Tanto per dirne una oggi, dopo che ho passato una discreta nottata, prima di svegliarmi ho fatto un sogno bruttissimo, che non stò qui a raccontarle, che mi ha socnvolto, tanto che mi sono svegliato quasi di soprassalto e durante la giornata, già da quando sono sceso dal treno, ho avvertito tensione addominale continua, praticamente per tutto il giorno con leggera difficoltà respiratoria. Poi prima di pranzo ho preso qualche goccia di Rescue Remedy che mi ha consigliato un Colonnello psicologo che fà servizio dove lavoro. Mi sono sentito un pò meglio, poi quando sono uscito alle 17,00 mi è venuta una fitta improvvisa e abbastanza violenta al petto lato sx con conseguente esigenza incontrollabile di sputare l'aria fuori e mi sembrava che questo colpetto fosse partito proprio dal cuore. Sò già che non sono questi i sintomi di un infarto ma quando ti prendono queste cose non è mai bello, sarà che sono sensibile ed emotivo ma resta il fatto che non è bello. Scusi le lungaggini ma è anche un modo per sfogarmi. L aringrazio infinitamente se vorrà darmi un consiglio su come comportarmi. Comunque per lunedì ho fissato un appuntamento con il mio medico di base per fargli vedere intanto l'Holter che mi ha prescritto. Grazie ancora e buona serata