Utente 259XXX
Buongiorno

Innanzitutto mi scuso per la mia mancanza di conoscenze tecniche riguardo alla medicina, altrimenti non sarei venuto qui a cercare aiuto.
Sto cercando di risolvere il problema di un'amica che ormai persiste da diversi anni.
Apparentemente sembra che non abbia alcun tipo di intolleranza o allergia alimentare, ma ci sono alcune volte che dopo aver consumato il proprio pasto avverte dei sintomi di malessere, quali crampi allo stomaco e malessere generale.
C'è da precisare che se dovesse mangiare lo stesso piatto che si pensi dia il problema, a volte porta questo problema e altre volte no.
E' andata dal suo medico e da alcuni specialisti per risolvere tutto ciò, ma l'unica cosa che le ha fatto "bene" è un farmaco che le ha dato il gastroenterologo da cui è andata "normix" dovrebbe chiamarsi il farmaco, oltretutto doveva integrare con i fermenti.
E' un tipo di cura che non le faceva più avere questo problema, ma appena smetteva, dopo 1-2 settimane ritornava tutto come sempre.
Cosa potrebbe essere?
I vari medici le hanno sconsigliato i test delle intolleranze in quanto li considerano poco attendibili.
Grazie in anticipo della risposta.

Buona giornata

Marco C.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile Utente, i sintomi riferiti sono difficilmente attribuibili a cause allergiche e personalmente ritengo che la risoluzione del disturbo con il normix (che è un antibiotico intestinale) sia probabilmente una coincidenza. Probabile che abbiano invece regolarizzato ed aiutato di piu' i ferment lattici. Trattasi verosimilmente di un disturbo funzionale che deve essere attentamente studiato in prima istanza con esami ematochimici ed eventualmente con esami invasivi di II livello (dall'anamnesi riportata allo stato appaiono verosimilmente non necessari). Si rivolga ad un gastroenterologo in maniera tale da approfondire tutto e non si preoccupi, non sembra nulla di grave.
Distinti saluti.