Utente 329XXX
gentili medici,
premetto la mia totale ignoranza, ho fatto fatica a cercare anche la branca cui legare tale domanda.
sono fidanzato, e volevo avere un rapporto con la mia ragazza, solo che al momento cruciale non sono riuscito a far nulla, mi spiego:l'erezione la ho avuta ma ha ceduto.
un po deludente dal punto di vista morale, per me che sono cosi giovane, e non mi spiego nemmeno il perche visto che quando sono a casa non mi capita.
ho una tale ansia nel corpo anche perche ultimamente sto avendo erezioni non complete dove il pene non diventa rigido come prima.
circa 3 mesi fa ho fatto le analisi generali e sono sano (meno che una forma di anemia della quale il medico ha detto di non preoccuparmi)
1 anno fa ho fatto un esame da un andrologo (o urologo, non so di preciso,ma mi ha messo una sostanza sui testicoli e attraverso una macchina ha controllato la circolazione) perche ci tenevo prima di raggiungere la maggior età, stessa cosa:sono sanissimo. la paura ci sta, ho chiesto a Voi di medicina italia perche non sapevo a chi rivolgermi e francamente non me la sento di dire questo a qualcuno che conosco. a cosa può essere dovuto? e soprattutto, cosa mi puo aiutare a guarire? sono molto giovane e questo mi preoccupa di piu.
grazie in anticipo per il tempo e la pazienza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una defaillance sessuale va messa in conto…a qualsiasi età,né più né meno di una notte insonne,una giornata di stipsi,un esame negativo,una partita di calcio disastrosa…senza andare a pensare a chissà quale causa organica e/o funzionale.L'ecodoppler eseguito in precedenza riguardava i testicoli e,quindi,non aveva alcun collegamento con il proìblema erettile riferito.Superi la vergogna e consulti un andrologo dedicato al fine di porre una diagnosi di primo livello e liberarsi da eventuali fantasie o ricorsi ad autoterapie…Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
ringrazio per la risposta, a distanza di un po di tempo affermo con certezza che il problema è stato causato da stress, (e devo ammettere anche dal fatto che passavo molto tempo al computer) dall'ansia,e adesso tutto è perfetto, ringrazio tutto lo staf e lei in particolare dr Pierluigi