Utente 251XXX
cari dottori,
da un po' di anni, qualcosa è cambiato nel mio modo di avere orgasmi.
prima era una sensazione liberatoria, fluente, esplosiva.
adesso ho come la sensazione che essa sia parzialmente bloccata.
non è sparito il piacere, ma comunque non è "libera" come lo era un tempo.
accade anzi che, se la prima "contrazione" è data, da parte mia, in maniera più energica, provo anche un po' di dolore, come se la quantità eccessiva di seme tentasse di passare da un condotto troppo stretto.
sono andato da più di un medico e mi hanno dato una terapia con profluss che ho seguito a lungo ma senza alcun miglioramento.
fatti tutti gli esami del caso, pare io sia sano e che non abbia problemi.
a questo punto vorrei chiedere anche a voi, quale possa essere il problema, sempre che esista e non sia di natura psicologica.
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il liquido seminale è prodotto in gran parte,dalla prostata e,quindi,una congestione e/o infiammazione della ghiandola può giustificare la sintomatologia riferita,assieme alle terapie psichiatriche.Gli aspetti psicologici sono scontati ma,nel suo caso,è conveniente seguire i consigli dello specialista reale e non virtuale.<ha mai eseguito uno spermiogramma con coltura?Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2014
salve,
attualmente non sono in terapia psichiatrica da un po' di tempo, ed il problema non si è manifestato in concomitanza.

lo specialista attribuisce anch'egli il tutto ad una congestione infiammatoria, ma mi domando, può un'infiammazione durare anni?

ho eseguito anche uno spermiogramma, sì. sembra tutto in regola.