Utente 187XXX
Gentili Dottori,
vorrei chiedere un consulto dopo aver effettuato un Ecocardiografia. Premetto che ho 34 anni e peso 130 Kg x 1.68 di altezza.
Ventricolo sx di dimensioni interne lievemente ingrandite (DTD: 60 mm,DTS:38 mm) con moderata ipertrofia parietale concentrica (setto I-V: 14 mm, pp: 14 mm) e normali cinetica parietale e funzione sistolica (EFVs: 60%).
Ispessimento dei lembi mitralici.
Atrio sx di dimensioni interne lievemente ingrandite (DTS: 45 mm), con normale connessione veno-atriale.
Fibrosi aortica con aorta tricuspide.
Anello valvolare :21 mm, bulbo: 28 mm, giunzione seno-tubolare: 25 mm, aorta ascendente: 26 mm
Atrio e ventricolo dx di dimensioni nella norma.
A. Polmonare e tronchi principali di normale calibro.
SIA e SIV integri.
VCI ed intraepatiche di normale calibro e normocollabenti.
Rilievi flussimetrici doppler e color doppler (emodinamica non invasiva):
Lieve-moderato rigurgito valvolare mitralico, pattern diastolico da "alterato rilasciamento"
Lieve insufficienza valvolare aortica
Lieve insufficienza valvolare tricuspidale senza segni di ipertensione polmonare
CONCLUSIONI:
Cardiopatia ipertrofica con normale funzione sistolica
Lieve insufficienza mitralica da fibrosi dei lembi
Atrio sx lievemente ingrandito
Lieve insufficienza aortica da fibrosi dei lembi
Non segni indiretti di ipertensione polmonare

Scusate se mi sono dilungata ma questo è tutto il referto. In questi giorni ho tenuto provato la pressione, più volte al giorno e si aggira intorno ai 125/66, nonostante sia obesa non ho mai avuto la pressione alta. la dottorressa che mi ha fatto l'ecocardio pensa che questa ipertrofia possa dipendere dall'obesità e mi consiglia di dimagrire, ma non ha detto nient'altro.
Al più presto andrò dal mio medico, ma in attesa, siccome come una stupida mi sono messa a cercare in internet una spiegazione, ho trovato delle cose che mi hanno spaventato molto, (tipo alto rischio di morte improvvisa, riduzione dell'aspettativa di vita), volevo sapere voi cosa ne pensavate, se è una cosa grave o se con la diminuzione del peso poteva risolversi..
Ringraziandovi anticipatamente per il vostro aiuto porgo Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sua non è una cardiomiopatia ipertrofica, ma condivido l'ipotesi che sia una ipertrofia secondaria all'obesità. Legga di meno di cose di medicina e curi e bene il suo principale problema che è il peso corporeo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dr. Rillo la ringrazio per la risposta. Infatti mi sa che ho letto troppe cose e mi sono fatta un'idea troppo tragica della mia situazione. Comunque questa cosa mi ha spaventato e spero che sia scattata in me la molla per impegnarmi a dimagrire, perché sono consapevole che il 90% dei miei problemi deriva dal peso e se non mi do una svegliata non posso far altro che peggiorare!
Grazie mille per la sua attenzione.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Nulla. In bocca al lupo per tutto....
[#4] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille!! Oggi sono stata anche dal mio medico che ha consultato telefonicamente un cardiologo e mi ha prescritto a titolo preventivo enapren 5 mg...speriamo bene! Grazie ancora.
Cordiali Saluti.